Una gatta determinata a sopravvivere

di cinzia iannaccio Commenta

“Nel settembre del 2014 mentre stavo mettendo delle decorazioni per Halloween nel cortile sono tornati a casa mia figlia ed il suo ragazzo. Con loro avevano il gatto più emaciato che avessi mai visto. Quella povera anima non riusciva nemmeno a stare in piedi dalla debolezza. Nel paese in cui viviamo c’è un gattile, un centro di salvataggio che si occupa di salvare ed allimentare gli animali randagi: era stata quindi trovato dagli umani giusti! Era una femmina e traballava da un lato all’altro. Era già stata spulciata e sterilizzata. Dalla sua pelliccia arruffata e quanto mai sporca sporgevano tutte le ossa. Il veterinario riteneva che a renderla così magra e traballante fosse una qualche malattia e che non aveva molte speranze che sarebbe sopravvissuta.

 

gatta determinata sopravvivere

 

 

 

Ma lei era una gatta determinata e ce l’ha fatta! In vet. ha scoperto comunque che gli mancavano 2 canini e questo era sinonimo di una qualche brutta esperienza. Nonostante ciò è sempre stata docile e cordiale. Era stata abbandonata, o forse si era incautamente allontanata troppo perdendosi. Tutti i test per le malattie erano negativi e dopo quanche settimane di serio trattamento si era ripresa mettendo su anche quel minimo di peso che gli permetteva di sopravvivere. Dopo aver verificato che nessuno la stesse cercando “Luna” è diventata una parte permanente della famiglia.

Ora è un sovrappeso e sono già 4 anni che governa il posatoio sopra gli altri gattini (che lei disprezza) e il cane (che ama). Lei è una gatta veramente determinata che avrebbe trovato acqua nel deserto e così ha abbattuto le negatività, ed ha trovato una casa amorevole. Siamo così felici che  lei ci abbia trovato.

 

 

LDM
Melrose, WI”

 

 

 

 

Per The Animal rescue Site.com

Leggi qui, altre straordinarie Storie di gatti e Storie di cani

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>