Feocromocitoma nel gatto, sintomi, cura e diagnosi

di cinzia iannaccio Commenta

Il feocromocitoma è un tumore che colpisce la ghiandola surrenale del gatto (ma anche dell’essere umano e del cane) provocando lo sviluppo in eccesso di alcuni ormoni: questo in genere da origine ad un aumento della pressione, del battito cardiaco e della respirazione, a periodi intermittenti per cui è anche di difficile individuazione. Nel gatto questa forma di tumore è piuttosto rara e si manifesta per lo più nei mici anziani. Purtroppo i feocromocitomi tendono però a metastatizzare. Scopriamone insieme i sintomi e le eventuali terapie.

 

feocromocitoma gatto sintumi cura


Sintomi feocromocitoma nel gatto

Anche se non si tratta di sintomi specifici, è possibile stendere un elenco di quelli che possono essere considerati i segnali più comuni della presenza di questo tumore. Stiamo parlando di:
• Debolezza
• Tremore
• Collasso
Ipertensione
• Mancanza di appetito (anoressia)
• Mancanza di energia ( letargia )
• Mancanza di interesse per le attività abituali (depressione)
Vomito
• Affanno
• Respirazione rapida ( tachipnea )
• Aumento della minzione (poliuria )
• Aumento della sete ( polidipsia )
• Diarrea
• Perdita di peso
• Svenimenti
• Addome gonfio

 

Cause e diagnosi

Non si conoscono con precisione le cause del feocromocitoma nel gatto per cui si parla di una patologia idiopatica. La diagnosi avviene attraverso visita clinica da parte del veterinario e dall’analisi della storia e dei sintomi: si cercheranno liquidi o masse all’addome, ipertensione, battito cardiaco accelerato e la presenza o meno di concomitanti patologie. Analisi del sangue andranno a completare in quadro iniziale, anche con test in grado di valutare la corretta funzionalità surrenalica.
Se c’è una sintomatologia cardiaca il veterinario potrà prescrivere un elettrocardiogramma, per il resto potrebbero essere utili ecografie e radiografie, ma anche tac e risonanza magnetica. La diagnosi definitiva si ha con una biopsia della ghiandola del surrene.

Si può curare un feocromocitoma nel gatto? Quali cure?

Poiché questo tumore colpisce in genere i gatti anziani è facile che questi abbia più di una malattia da trattare. La cura quindi dipenderà dallo stato di salute generale del gatto. Il trattamento è comunque in genere quello chirurgico (va cioè asportata la ghiandola e le eventuali masse/ organi vicini colpiti da tumore), ma in caso di ipertensione ed altre complicanze cardiache prima di procedere con l’intervento si stabilizzerà il tutto con dei farmaci. Si tratta di una procedura delicata che necessita di un post operatorio in terapia intensiva. Purtroppo non è consigliata per tutti i gatti.
Effettuato e superato l’intervento il gatto potrà tornare a casa e riprendere la sua vita normale. La prognosi dipende dallo stato di salute generale.
Una volta tumore del vostro gatto è stato rimosso ed è in grado di tornare a casa con voi, ci vorrà un po ‘di tempo per il vostro gatto a tornare ad una vita normale con la normale attività. L’aspettativa di vita del vostro gatto sarà basato su se vi siano altre condizioni di salute concomitanti con il feocromocitoma. Alcuni gatti continueranno a vivere per tre o più anni, mentre altri hanno aspettative più brevi.

 

Se avete domande o dubbi da porre ai ns veterinari potete visitare la pagina dedicata e riempire il form:

Veterinario online, consulti e consigli su comportamento e salute dei pets

Per le emergenze rivolgersi al veterinario più vicino

 

Leggi anche:

Feocromocitoma nel cane. sintomi e diagnosi

Fonte PetMd
Foto: Thinkstock

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>