Cucce per cani da esterno: i consigli degli esperti

di Redazione Commenta

I cani richiedono poche semplici attenzioni: cibo, cuccia e qualche gioco o coccola. Per quanto riguarda la cuccia bisogna aver le idee chiare prima di acquistarne una perché, come saprai, il mercato è pieno di modelli diversi tra loro. Vediamo quindi quali sono i dettagli da valutare per l’acquisto di cucce per cani da esterno di buona fattura, confortevoli e durevoli nel tempo.

cucce cane da esterno

Materiali e clima esterno: occhio alla temperatura

Il ruolo di una cuccia per cani da esterno è quello di proteggerli dal clima esterno e quindi dal caldo e dal freddo. I materiali sono importanti perché devono garantire il confort sia in estate che in inverno e per farlo occorre che siano coibentati, ovvero isolanti. Quindi una copertura coibentata assicura che il cane sia al fresco in estate e al calduccio in inverno. Per massimizzare il confort ricorda sempre di posizionare la cuccia al riparo, magari sotto una tettoia. In questo modo il cane sarà protetto dalla pioggia o dall’afa e sarà felice di starsene rintanato nella sua cuccia.

Misure e grandezze: come scegliere

Un’altra accortezza per la scelta della cuccia per cane da esterno è la misura. Di solito le cucce sono divise in piccole, medie e grandi così come le taglie dei cani. L’unica accortezza che dovrai avere è quella di controllare che il cane possa stare agevolmente allungato o seduto e quindi le misure devono essere adeguate sia in larghezza che in altezza. Se la cuccia è troppo piccola il cane non vorrà entrare mentre se è troppo ampia il cane potrebbe sentire freddo in inverno perché ci sarà una maggiore dispersione di calore. Quindi evita misure sproporzionate e fallo sentire al sicuro e protetto nella sua piccola dimora.

Consigli extra: rispetta il carattere del cane

Ogni cane ha un suo carattere ma questo lo scoprirete solo conoscendolo e vivendoci assieme. Ciò che conta per il suo benessere è il rispetto delle sue necessità e del suo modo di essere. Molto spesso tendiamo ad umanizzarli e a pensare che ciò che va bene a noi sia altrettanto gradevole per loro. Il punto è che il cane ha un suo preciso istinto che va rispettato, come quello di fare la guardia e proteggerci. Per questo sconsigliamo di posizionare la cuccia in un punto del giardino “che piace a noi”, ma di posizionarla dove il cane possa tenere sotto controllo gli accessi senza dare le spalle al portone o al cancello. Inoltre la cuccia non dovrebbe mai avere l’ingresso rivolto verso un muro ma deve essere posizionata in modo tale da rendergli sempre visibile tutto lo spazio in cui è libero di circolare.

Cosa faccio se il cane non va nella cuccia?

In questo caso non bisogna mai forzarlo ma convincerlo a mano a mano che gli state offrendo un posto piacevole e adeguato in cui rilassarsi, starsene in panciolle e riposare. Se il cane non andrà subito nella cuccia è normale e non bisogna disperare. Basterà convincerlo a poco a poco, magari facendogli trovare del cibo o premiandolo quando vi entrerà dentro di sua volontà.

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>