Criceti, quali razze adatte a bambini

di Valentina Commenta

Non solo cani e gatti nelle case degli italiani: anche i criceti sono animali molto apprezzati: quali sono le razze che più si adattano ad essere gestite anche dai bambini?

criceto dorato docile

Il criceto dorato e la sua dolcezza

I criceti possono avere dimensioni diverse ed avere, come capita per altri animali domestici, diversi caratteri: come regolarsi quindi al momento dell’acquisto o dell’adozione? Partiamo da un dato di fatto per la loro grandezza e tipologia di vita questi roditori possono essere curati, sotto supervisione genitoriale, direttamente dai bambini . Questo perché richiedono poca “manutenzione” e sono in grado di creare ottimi rapporti con i propri padroni.

Una delle razze che si adattano ad essere accudite da un minore è il criceto nano russo di Campbell; questi sono i roditori più diffusi e venduti nel nostro paese. Hanno una natura molto territoriale e quindi sono consigliati per bambini più grandi e adolescenti. Uno dei loro punti a favore è che amano giocare essendo molto attivi quindi lo scambio può essere davvero importante.

La razza effettivamente perfetta per i bambini più piccoli è il criceto dorato: di piccole dimensioni, questi roditori sono molto docili e pigri e quindi si fanno anche prendere facilmente in braccio e coccolare. Anche a livello di cure ed attenzioni richiedono molto meno impegno quindi sono di più semplice gestione.

I criceti non sono giocattoli

criceti per bambini

Anche il criceto Roborovsky può diventare un ottimo compagno per bambini ed adolescenti, ma non è adatto ai più piccoli perché è timido e non ama particolarmente il contatto fisico. Si tratta però di una razza longeva e quindi potrà far parte della famiglia a lungo: non è facile a contrarre patologie che possono mettere a repentaglio la sua salute.

Vi è infine il criceto cinese, molto simile ad un topo nelle fattezze, ma docile ed affettuoso quanto il criceto dorato e per questo adatto a divenire un compagno di giochi importante per i bambini.

Detto questo è importante ricordare che i criceti, tanto quanto i gatti, i cani e qualsiasi altro animale domestico non sono dei giocattoli che possono essere acquistati o adottati e poi essere abbandonati a se stessi. C’è bisogno di prendersi cura di loro, dedicare loro del tempo e tenerli puliti e alle giuste temperature per una loro sopravvivenza ideale.

Prima quindi di regalare un criceto al proprio bambino è bene valutare i pro e contro di questa scelta, tenendo conto che a tali decisioni corrispondono responsabilità da parte di tutti nella gestione di esseri viventi.

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>