Congiuntivite gattino, quali cure?

di cinzia iannaccio Commenta

Richiesta di consulto veterinario su congiuntivite gattino e cure
Salve, Presto accoglieremo un gattino (di attualmente 10 settimane) che sta completando il suo svezzamento sociale con la madre. Mi è stato comunicato che tutta la cucciolata è stata affetta da congiuntivite da circa una settimana. Le cure si sono rilevelate inefficaci a causa del contagio. Adesso, il nostro è l’unico gattino rimasto. È trattato con camomilla/ soluzione fisiologica e «ophtalkan»(neomicina). Entrambi gli occhi sono arrossati, soprattutto il contorno esterno, ma senza alcuna secrezione. Quali sono in genere i tempi di guarigione? Quante sono le possibilità di eventuali danni permanenti all’occhio? Non vorrei prendere il gatto subito per non separarlo dalla madre. Quanto la situazione può essere urgente? È possibile inviare un’immagine abbastanza netta? Grazie in anticipo!”

Tipo di consulto Veterinario Generale
Tipo di problema Congiuntivite gattino

Risponde il dottor Fabio Maria Aleandri, Medico Veterinario e direttore sanitario del Centro Veterinario Aleandri, con sede in Roma. Per contatti diretti mail [email protected] www.ambvetaleandri.eu

 

 

 

Gentile Sig.ra

Il problema probabilmente è legato a infezioni virali (herpvirus e/o calicivirus) o a clamidia. La terapia generalmente comprende antibiotici per uso orale (doxicliclina) , antibiotici locali (tobramicina o simili) , antivirali per uso locale (ganciclovir) e/o per uso sistemico (famclicovir) e lisina per uso orale. Cosa utilizzare di questo e come dipende dalla situazioni del cucciolo e va valutato direttamente con una visita. I tempi di guarigione sono medio-lunghi e le terapia vanno protratte in alcuni casi (e per alcuni farmaci) anche per 1-2 mesi. La prognosi, se le terapie sono eseguite correttamente, di solito è buona, ma sono frequenti le recidive nel tempo (l’herpesvirus di fatto non viene eliminato completamente nella maggior parte dei casi e tende a ripresentarsi durante la vita del gatto). In alcuni casi può cronicizzare con lacrimazione persistente . I danni più grandi si possono avere in caso di cheratiti che possono, se mal curate, evolvere in ulcere e , a volte, nella perforazione della cornea. Il mio consiglio è di farlo visitare da un collega con buone nozioni di oculistica per definire bene diagnosi e terapia

Cordiali saluti

Dott. Fabio Maria Aleandri

Medico Veterinario

 

 

Leggi anche:

Dermatite atopica nel gatto

Cortisone al gatto, dose di bentelan ed effetti collaterali

 

 

 

 

Se avete altre domande da porre ai ns veterinari potete visitare la pagina dedicata e riempire il form:

Veterinario online, consulti e consigli su comportamento e salute dei pets

Il nostro “Veterinario online, consulti e consigli su comportamento e salute dei pets” non fornisce diagnosi online e neppure la prescrizione di farmaci. Si tratta di un servizio di informazioni ed orientamento che mai potrà essere considerato sostitutivo di una visita specialistica diretta con il medico veterinario. L’invio della domanda corrisponderà all’accettazione di questa condizione di utilizzo.

Per le emergenze rivolgersi al servizio veterinario più vicino.

Foto: Thinkstock

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>