Collare per cani: come, dove, e perché

di Redazione Commenta

I collari per cani sono accessori fondamentali mediante cui è possibile interagire con il proprio cane e, se personalizzati, si trasformano in un ottimo strumento di identificazione.

Caratteristiche del collare per cani

Il collare, che viene collegato al guinzaglio per impedire al cane di allontanarsi durante le passeggiate, deve possedere alcune caratteristiche dipendenti dalla razza e dall’indole dell’animale: cani piccoli e tranquilli hanno bisogno di collari sottili, morbidi e leggeri, mentre cani grandi e vivaci necessitano di collari alti e robusti.
Rispetto alla pettorina, ha il vantaggio di controllare l’animale in maniera più rapida, decisa ed efficace ed inoltre non preme sulla cassa toracica.
È necessario che le sue dimensioni siano tali da non stringere troppo la zona del collo, per evitare problemi sia articolari che respiratori e circolatori, ma nello stesso tempo da non risultare eccessivamente largo, perché non possa sfilarsi; è buona norma che intercorra uno spazio pari a due dita tra il collare ed il collo dell’animale; deve inoltre essere prodotto
con materiali anallergici e resistenti, per evitare che si alteri o si rompa.

È molto importante abituare al collare il cane fin da cucciolo poiché in caso contrario potrebbe subentrare un atteggiamento di rifiuto.
È fondamentale abituare il cucciolo ad indossare il collare sempre, anche quando non è unito al guinzaglio, in quanto deve considerarlo come un accessorio fisso.

Portare a passeggio il cane libero è potenzialmente pericoloso sia per il rischio che possa scappare in strada e finire investito, sia per eventuali scontri con i suoi simili, frutto di imprevedibili reazioni istintive.

Le prime esperienze con il collare sono di solito piuttosto traumatiche per il cucciolo, che tenderà a ribellarsi scuotendo ripetutamente il capo per cercare di toglierlo. È consigliabile dunque rendere piacevole tale esperienza, collegandola al gioco ed eventualmente premiando l’animale con biscottini o altri snack a lui graditi nel momento in cui indosserà il collare senza ribellarsi; bisogna armarsi di pazienza ed agire gradualmente, senza scoraggiarsi ai primi tentativi.

La scelta del collare per cani

In commercio esistono differenti tipologie di collari per cani con diverse prestazioni; Bauzaar.it offre un’ampia scelta di prodotti, per ognuno dei quali vengono fornite numerose informazioni.

I collari in pelle di nappa bovina o in nabuk, particolarmente morbidi ma resistenti, si adattano bene ad animali a pelo corto o medio, mentre per quelli a pelo lungo ne esistono modelli bombati che impediscono la caduta del mantello. Trattandosi di un materiale naturale, la pelle minimizza l’insorgenza di fenomeni allergici. Sono preferibili le pelli morbide e facilmente adattabili, con un discreto spessore; le inserzioni di fibbie ed anelli devono essere sempre ben fissate.

I collari di materiale sintetico, tipo nylon o neoprene (raccomandato in caso di tuffi in acqua), sono consigliati per i cani vivaci, poiché si adattano molto bene ai movimenti dell’animale senza limitarlo. La tipologia del materiale, leggero e resistente, assicura una durevolezza prolungata nel tempo. Può essere impiegato per animali di tutte le taglie. Ne esiste anche una variante fluorescente oppure riflettente con illuminazione a Led, che garantiscono un’alta visibilità durante le ore notturne.

Il collare a catena è formato da maglie di differenti dimensioni a seconda della taglia del cane a cui è destinato; spesso si tratta di modelli “a strangolo” o “semistrangolo” che si accorciano nel momento in cui l’animale tira, imprimendogli un impulso negativo che dovrebbe farlo desistere dall’intenzione di allontanarsi. Questi modelli vengono consigliati per l’addestramento di razze considerate problematiche, anche se non tutti gli educatori si trovano d’accordo.

Collari in raso, dedicati a chi antepone l’eleganza ad ogni esigenza, adatti per cani di piccola taglia e comunque di indole tranquilla, di cui una vasta gamma è reperibile presso Bauzaar.it

Collari con tracciatore GPS, particolarmente adatta per i cani da caccia, che serve per monitorare continuamente la posizione dell’animale, tramite un’applicazione sullo smartphone. Si tratta di prodotti di ultimissima generazione.

Collari da addestramento, dotati di un telecomando a quattro tasti, in grado di controllare l’animale fino a 200 metri di distanza.

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>