Castrazione cane per aggressività, serve sempre e funziona?

di cinzia iannaccio Commenta

Richiesta di consulto veterinario su castrazione cane per aggressività
Ho un chihuahua di quasi tre anni e mi e’ stato suggerito di castrarlo per ridurne l’ aggressivita, ma sebbene abbia letto che si riducono i problemi di tumore alla prostata e si azzerano quelli ai testicoli, ho anche visto che aumenta il rischio di tumore alle ossa, i problemi cardiaci e di obesita’. Non so che fare….

Castrazione cane per aggressività, serve sempre e funziona?

Tipo di consulto Veterinario Generale
Tipo di problema Castrazione cane chihuahua per aggressività serve?

Risponde il dottor Fabio Maria Aleandri, Medico Veterinario e direttore sanitario del Centro Veterinario Aleandri, con sede in Roma. Per contatti diretti mail [email protected] www.ambvetaleandri.eu

 

Gentile Sig.ra In generale i vantaggi e gli svantaggi da un punto di vista medico della sterilizzazione si equivalgono.  Per maggiore precisione va detto che la sterilizzazione aumenta , non diminuisce il rischio di tumori prostatici . Infatti gli adenocarcinomi prostatici non dipendono dagli ormoni testicolari. Comunque si tratta di tumori molto rari nei cani (anche se molto maligni). I problemi di aumento dell’incidenza di neoplasie ossee riguardano più le razze di taglia grande che a questi tumori sono predisposti, meno i cani piccoli. L’obesità si può prevenire con una corretta alimentazione. In generale personalmente consiglio la sterilizzazione nei maschi solo se ci sono problemi di qualche genere (di salute o psicologici). In caso di aggressività la sterilizzazione può avere risultati variabili, dipende dalla causa. In molti casi è risolutiva in molti non cambia nulla, in molti purtroppo peggiora la situazione. Per questo motivo suggerisco di fare una prova. Esiste la possibilità di una sterilizzazione chimica (con un farmaco chiamato deslorelina) con una durata di circa 6 mesi (nei cani piccoli anche fino ad un anno) e completamente reversibile. Se dopo l’impianto la situazione aggressività migliora (l’effetto si vede dopo 4-6 settimane) allora sterilizzarlo definitivamente può avere un senso. In caso contrario si può evitare l’intervento definitivo. Chieda al collega che lo ha in cura se la cosa è fattibile (non conosco la situazione oggettiva del cane). Se è possibile le consiglierei anche una visita con un collega esperto di patologie comportamentali per valutare cure alternative.

Cordiali saluti

Dott. Fabio Maria Aleandri

    Medico Veterinario

 

Leggi anche:

Cane maschio adulto improvvisamente aggressivo altri cani maschi

Sterilizzazione cani maschi, pro e contro

 

 

Se avete altre domande da porre ai ns veterinari potete visitare la pagina dedicata e riempire il form:

Veterinario online, consulti e consigli su comportamento e salute dei pets

Il nostro “Veterinario online, consulti e consigli su comportamento e salute dei pets” non fornisce diagnosi online e neppure la prescrizione di farmaci. Si tratta di un servizio di informazioni ed orientamento che mai potrà essere considerato sostitutivo di una visita specialistica diretta con il medico veterinario. L’invio della domanda corrisponderà all’accettazione di questa condizione di utilizzo.

Per le emergenze rivolgersi al servizio veterinario più vicino.

Foto: Thinkstock

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>