Cani in ufficio, ecco perché favoriscono la produttività

di Emma Commenta

Si è celebrata lo scorso 22 giugno la Giornata Mondiale dei cani in ufficio ottenendo un notevole riscontro da parte dei lavoratori sono molte le aziende che comunicano a pensare di consentire l’accesso ai cani negli spazi degli uffici e non solo un giorno a settimana. Il motivo? Ce ne è più di qualcuno in realtà: portare i propri quattro zampe in ufficio aumenta la produttività, riesce a distrarre positivamente (anche se per poco) il lavoratore facendolo rilassare. 

cane ufficio antistress

Insomma apporta una serie di benefici che possono essere facilmente apprezzati da tutti senza dimenticare che riesce a favorire anche le relazioni sincere fra colleghi incrementando il dialogo. Con effetti benefici sulla produzione. 

Insomma anche con l’arrivo del caldo, la presenza del proprio cane in ufficio potrebbe essere la soluzione giusta per lavorare più serenamente ricordando proprio tutti i benefici apportati dai quattro zampe con la loro presenza sul posto di lavoro.

Arrivata ormai alla ventesima edizione, creata nel 1999 dall’americana Pet Sitters International, la Giornata Mondiale del cane in ufficio viene supportata da tutti i sottolineati dalla scienza e di cui anche le aziende si stanno lentamente rendendo conto.

I cani riducono lo stress, la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna e rendono meno solitari gli individui che lavorano da soli. In secondo luogo, le persone sono percepite come più amichevoli e disponibili quando un cane è presente in ufficio. Infine, è probabile che aumentino la cooperazione e altri comportamenti positivi tra i membri dei gruppi di lavoro.

Queste le parole di Stephen Colarelli, psicologo presso la Central Michigan University che parla di tre vantaggi fondamentali della presenza dei quattro zampe in ufficio.

Senza dimenticare che la presenza dei nostri pelosi crea maggiore disponibilità e la possibilità di rifocalizzarsi meglio sulle attivita da svolgere migliorando anche le prestazioni e eliminando anche una serie di tic fisici (dal pollice a scatto ai polsi formicolanti e insensibili) generati dallo stress che magicamente scompare quando si ha la possibilità di poter giocare, coccolare, muoversi con il cane.

CANI IN UFFICIO, LE AZIENDE CHE ADERISCONO

photo credits | thinkstock

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>