Cani, proteggono i bambini da asma ed eczema allergico

di Emma Commenta

Due i nuovi studi che mettono in evidenza le qualità dei nostri quattrozampe presentati al meeting scientifico annuale dell’American College of Allergy, Asthma and Immunology (Acaai): il primo ha messo in evidenza che i bambini nati in una casa frequentata da amici a quattro zampe durante la gravidanza possono ricevere una protezione dall’eczema allergico, anche se tale protezione tende a scendere a partire dai 10 anni di età. Il secondo lavoro conferma invece che i cani hanno una speciale capacità protettiva contro l’asma, anche nei bambini che sono allergici ai cani.

cane bambino

La ricerca sull’eczema ha analizzato coppie madre-figlio che sono state esposta a uno o più cani in casa per almeno un’ora al giorno con la dovuta convivenza in casa. I ricercatori hanno scoperto una certa correlazione nel ruolo protettivo svolto dal cane e il rallentamento dell’eczema che può arrivare a trasformarsi in asma. Lo studio ha confermato che l’esposizione della mamma al cane prima ancor prima nascita del bambino riduce il rischio di eczema all’età di 2 anni.

Il secondo studio ha preso in considerazione i diversi tipi di esposizione ai quattrozampe analizzando l’allergia alla proteina (allergene) che colpisce i bambini allergici ai cani e ai batteri trasportati dal cane.

CANE, COME DIMOSTRA IL SUO AFFETTO

I bambini allergici ai cani hanno dimostrato di godere di un effetto protettivo di un effetto protettivo sull’asma legato all’esposizione ad elementi trasportati dal cane e a a danni relativi invece all’esposizione all’allergene. In sostanza se ai bambini venire a contatto con i batteri trasportati dal cane fa bene visto che sviluppa una sorta di scudo, resta l’allergia dovuta alla presenza dell’allergene.

ALLERGIA, IL CANE ALLEVIA I SINTOMI DEI BAMBINI

Allergene che in qualche modo può essere comunque ridotto con qualche accortezza: è necessario evitare l’accesso del cane nelle stanze da letto, lavare bene le mani con acqua e sapone dopo aver giocato con lui; utilizzare purificatori di aria ad alta efficienza in camera da letto e pulire con l’aspirapolvere, fare il bagno al cane almeno una volta a settimana.

 

photo credits | think stock

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>