Cane spara a cacciatore…. involontariamente

di cinzia iannaccio Commenta

Cane spara a cacciatore“. La notizia è di quelle che ricordano i cartoni animati, ma in realtà sembra essere vera, riportata da quotidiani e telegiornali nazionali negli Stati Uniti (e che ora sta facendo il giro del mondo sul web). E’ chiaro che l’animale, il cane da caccia, comunque fedele amico dell’uomo, non ha premuto il grilletto volontariamente, certo è che benché si sia sfiorata la tragedia, qualcuno ha pensato che qualche “segno” del destino abbia voluto dare la giusta punizione al signore in questione, impallinato, nel fondoschiena. Ma veniamo ai dettagli:

Secondo quanto riportato dal vice sceriffo Kevin Potter, a Salt Lake City, un uomo di 46 anni dello Utah si trovava a caccia di anatre con un amico ed il suo fedele cane, quando, terminate le esche, è sceso per andare a procurarsele, lasciando il fucile calibro 12 incustodito sulla prua della barca e …probabilmnente anche senza la sicurezza inserita (o il cane non ne poteva proprio più di andare a caccia ed ha imparato come si faceva a toglierla per sparare al suo proprietario? Improbabile!). Il fido amico muovendosi sulla barca ha provocato la partenza del colpo, che è andato a ferire l’uomo a tre metri di distanza, nelle natiche: pare con 27 palline di “birdshot”. Non sono un’esperta, ma credo si tratti di piccolissmi proiettili, che sicuramente non sono piacevoli da sentirsi arrivare in “quel posto”.

Va detto che il cacciatore non è grave, è stato curato in un ospedale della zona: si è salvato da lesioni più ampie perché indossava i trampolieri. E’ per questo che mi permetto di fare ironia. Certo è che la notizia si presta a parlare dei rischi e della sicurezza nella caccia: aver incautamente lasciato incustodito il fucile avrebbe potuto provocare una disgrazia grave, non solo con lui protagonista, ma, permettetemi, anche il cane sarebbe potuto morire se avesse fatto partire il colpo trovandosi davanti all’arma! Parliamo anche della tutela dei cani da caccia una volta tanto! Soprattutto però l’uomo in questo modo ha testato di persona che effetto fanno i pallini con cui di solito colpisce ed uccide le anatre e gli altri uccelli. Della serie: chi la fa l’aspetti? In Italia la stagione venatoria è già iniziata da un pezzo: cacciatori avvisati!

Foto: thinkstock

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>