Cane “fiuta-stress” a scuola per i bambini autistici

di Redazione 1

I cani sono sempre più protagonisti quando si parla di pet therapy, come nel caso di Cali un Rhodesian ridgeback che da 1 anno e mezzo accoglie ogni mattina i bambini autistici della scuola Calais di Whippany nel New Jersey. L’amico a 4 zampe, infatti, ha un fiuto “bestiale” per il cortisolo, conosciuto anche come “l’ormone dello stress”.

Cali con una bambina

Già da diverso tempo i cani vengono impiegati per i loro “super poteri”, come l’olfatto, grazie al quale sono in grado di riconoscere la presenza di tumori o dell’arrivo di una crisi glicemica. Nella scuola americana per bambini con problemi di autismo, disagi psichici e disturbi dell’apprendimento Cali è quasi uno psicologo a 4 zampe ed è diventato fondamentale nel percorso di assistenza.

Il Rhodesian ridgeback, infatti, semplicemente annusando i piccoli, è in grado di riconoscere l’odore del cortisolo. In questo modo gli operatori possono intervenire in caso di stati di disagio di un bambino e calmarlo prima che la crisi esploda, consentendo all’intera classe di svolgere normalmente le attività quotidiane. Come ha spiegato lo staff, grazie a Cali è possibile evitare oltre 6 crisi al giorno e i bambini, giocando con lui, sono stimolati anche a socializzare, ad apprendere a rilassarsi.

Visti i buoni risultati ottenuti, la scuola ha deciso di “arruolare” un altro cane, questa volta un Beagle, che avrà il compito di aiutare i bambini a compiere gesti precisi per migliorare nella lettura. Che dire, ancora una volta i nostri amici a 4 zampe sono dei veri e propri angeli custodi.

Via e Photo Credit| The Calais School

Commenta!

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>