Basset Hound non ha paura dell’aspirapolvere VIDEO

di Redazione Commenta

Basset hound non ha paura aspirapolvere

Il terrore per l’aspirapolvere è proverbiale nei cani… il mio meticcio di Husky e Pastore tedesco, ad esempio, dopo qualche abbaio di disapprovazione si dà letteralmente alla macchia trovando rifugio nello stanzino… ma non tutti gli amici a 4 zampe temono questo elettrodomestico!

Come nel caso del protagonista di questo simpatico video, un placido Basset hound di nome Frankie, a cui il “rombo” dell’aspirapolvere non fa né caldo né freddo! Anzi, già che si trova si lascia dare pure una pulitina! Il suo proprietario, infatti, ne approfitta per eliminare il pelo in eccesso e la polvere che inevitabilmente si forma sul mantello. Date un occhio al filmato… vi sfido a non sorridere!

L’altro protagonista del prossimo video, sempre un Basset hound di nome Forrest, alla sola vista del beccuccio dell’aspirapolvere reagisce in malo modo, abbaiando e indietreggiando, mostrando i chiari sintomi della paura. Con lui c’è anche un altro esemplare della stessa razza, “leggermente” over size e talmente tanto calmo rispetto al suo compagno da sfiorare il menefreghismo… probabilmente anche lui teme questo elettrodomestico, ma ha un attegiamento molto tranquillo. Semplicemente si allontana piano piano e a volte ritorna. Per la serie anche tra cani, come tra noi esseri umani, è tutto soggettivo!

Il cane protagonista del prossimo video, invece, detesta a tal punto questo misterioso elettrodomestico da ingaggiare una vera e propria lotta all’ultimo abbaio contro di esso! Ma da dove nasce tutta questa paura? Dal rumore! Gli amici a 4 zampe, infatti, avendo un udito più sviluppato del nostro, sono in grado di sentire anche i suoni che il nostro orecchio non riesce ad avvertire. Non è poi così strano, perciò, che abbiano paura dei rumori o dei suoni troppo forti come i fuochi d’artificio, le sirene, gli antifurti, le urla della gente e persino l’aspirapolvere! Il cui rumore viene percepito appunto come una minaccia.

Photo Credit| Thinkstock

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>