Animali domestici in famiglia, come figli e migliori amici

di Fabiana Commenta

Se il pet lover per eccellenza è donna (con una percentuale pari al 76%) visto l’istinto materno, la convinzione che gli animali facciano bene alla salute dei bambini, la riduzione del senso di solitudine, ma anche l’aumento delle sensazioni positive, è anche vero che gli animali domestici per gli italiani sono vari e propri membri della famiglia.

conto , banca, animali domestici, enpa, Sette consigli convivenza domestica animali

Un terzo degli italiani che hanno in casa animali domestici li considerano addirittura come veri e propri figli e per i due terzi sono i loro migliori amici. Questo è quando emerge dal Rapporto Italia 2019 dell’Eurispes che conferma lo strettissimo legame degli italiani con i loro animali d’affezione.  

Se un terzo degli italiani ha in casa almeno un animale (33,6%) con un aumento registrato pari all’1,1% rispetto al 2018 (32,4%), è anche vero che ci sono famiglie pronte ad accogliere in casa anche due animali (per 8,1), tre (per il 4,7%) o più animali (il 3,8%). 

I già amati? Restano senza dubbio i cani (per il 40,6%) seguiti immediatamente dai gatti (per il 30,3%). 

Non mancano poi gli uccelli (6,7%), i pesci (4,9%), le tartarughe (4,3%), ma anche i conigli (2,5%) e i criceti (2%). Gli animali esotici si attestano al 2%, seguono i cavalli (1,3%), i rettili (1,1%) e l’asino (0,4%). 

Sei persone 10 ritengono gli animai d’affezione i loro migliori amici (60%), quasi un terzo veri e propri figli (32,9%) e solo il 20,5% onsidera un impegno troppo gravoso tenere in casa un animale.

Quel che è certo è che la spesa media dedicata alla cura degli animali è cresciuta negli ultimi anni con un raddoppio rispetto al 2017 che è passata da 51 a 100 euro (per il 33,2%).

Aumentano anche coloro che spendono tra i 101 e i 200 euro (14,5%) mentre la spesa da 201 a 300 euro riguarda il 3,7% del campione. Spese giustificate dal fatto che il 76,8% degli italiani considera i propri animali come membri effettivi della famiglia. 

Qualche problema si riscontra quando si frequentano ristoranti, alberghi, negozi e spiagge. Davanti ai problemi, un terzo del campione (33,7%) sceglie solo alberghi e strutture che accettano animali, il 37,1% porta sempre il proprio amico pet in vacanza con sé e tre su 10 (29,5%) preferiscono le pensioni per animali.

DONNA, PET LOVER PER ECCELLENZA

photo credits | thin stock

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>