Estate 2010, almeno 4 milioni di animali andranno in vacanza con i padroni

di Redazione 1

CaneGattoAbbraccio

Il padrone prenota le vacanze e nel pacchetto è compreso anche il trasporto del proprio animale domestico. Non è sempre così, dato che spesso è più semplice lasciare ai familiari o in una pensione il proprio amico a quattro zampe, ma sembra che ultimamente l’attaccamento fra uomo e animale stia portando ad un sensibile aumento di partenze  pure per questo tenero elemento della famiglia. In verità, a volte cani o gatti non sono estremamente felici di tali eventi, in quanto le loro caratteristiche abitudinarie, li fanno vivere bene anche fra le quattro pareti domestiche. Tuttavia, si calcola che nell’estate 2010, si sposteranno almeno 4 milioni di animali, suddivisi proprio tra 2,5 milioni di cani e circa 1,5 milioni di mici. Il periodo di tempo preso ad esame, è quello compreso tra maggio e settembre ed, in particolare, tra il 15 luglio ed il 30 agosto, si allontaneranno da casa circa 2,8 milioni di esemplari.

Lo studio è stato portato avanti su un campione di circa 16 milioni, 9 milioni di cani e 7 di gatti, che si trovano presso 11 milioni di famiglie italiane. I dati sono stati forniti dall’Associazione Italiana per la Difesa di Animali e Ambiente, l’Aidaa, come riporta anche una nota Ansa, calcolando le cifre legate alle ferie degli ultimi tre anni.

Quest’esodo di massa, stavolta, porterà le famiglie principalmente in località marine, con cifre che raggiungeranno addirittura l’80 per cento. Il 60 per cento di loro, sceglierà una comoda sistemazione in hotel o pensione, mentre l’11 per cento ha già prenotato all’interno di una struttura agrituristica e il 9 per cento in montagna. Questo soprattutto per chi possiede un cane, perchè con il gatto a seguito qualcuno ha già optato pure per il lago. Certamente, però, non saranno tutte “rose e fiori”, visto che in Italia le strutture adatte a tale tipo di servizio sono ancora poche e carenti, sia quelle pubbliche che quelle private.

foto di: strade diverse

Commenta!

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>