Pesci: a Bali scoperte otto nuove specie

 
Francesca Spanò
17 maggio 2011
commenti

E’ curioso che un mondo di solito assolutamente celato agli esseri umani come quello del mare, possa invece nascondere un incredibile universo tutto da scoprire e studiare. Se da decenni ormai si pensa, più o meno, di aver catalogato almeno le principali specie di pesci, in realtà molto spesso se ne avvistano esemplari del tutto sconosciuti e ci si rende conto di avere una visione limitata del mondo di pinne e branchie.

Ora l’ennesima quanto, diciamo la verità, gradita sorpresa in merito all’universo subacqueo. A Bali, sono state avvistate 7 nuove specie di pesci. In più è stata notata pure una curiosa variante di coralli.

La novità è venuta fuori a seguito di una spedizione che ha avuto una durata di 15 giorni e che è stata condotta dall’Ong Conservation International. Un risultato importante, non soltanto perchè l’uomo ha potuto arricchire la sua conoscenza in merito al mondo del mare, ma anche perchè un risultato del genere indica che gli sforzi congiunti degli studiosi negli anni precedenti hanno portato ad un risultato notevole. Si, perchè negli anni Novanta, la barriera corallina era stata maltrattata al massimo e stava diventando molto a rischio. Per tal motivo sono iniziate delle campagne di conservazione e protezione che hanno decisamente migliorato al situazione.

Sono state isolate quindi due nuove specie di pesce cardinale, due Pseudochromiti, un nuovo Gobi e un corallo “a bolle”. Questi si vanno, perciò, ad aggiungere ai 953 pesci e 397 coralli già censiti nelle 25 zone attualmente monitorate in modo costante. Uno degli scienziati dell’Ong, che hanno portato a termine lo studio, ha riferito in merito: “Siamo rimasti impressionati da cosa abbiamo visto. C’è una grande varietà di habitat e la barriera corallina sembra essere in recupero dopo i problemi dovuti alla pesca e all’inquinamento degli anni Novanta”. Non tutto, però, è perfetto nell’ecosistema balinese, visto che secondo le nuove osservazioni i predatori sono ancora molto rari questo pure per colpa della plastica e della continua presenza dei pescatori.

Commenta!

Articoli Correlati
Dall’Atlantico arrivano nuove specie “mostruose” di pesci

Dall’Atlantico arrivano nuove specie “mostruose” di pesci

Avete presente i pesci tropicali, coloratissimi e aggraziati, che nuotano nell’acqua confermando alla vista la bellezza della natura? Dimenticateli. Nell’Oceano Atlantico, nel corso della spedizione Mareco nell’ambito dell’operazione internazionale Census […]

In Italia otto milioni di cani

In Italia otto milioni di cani

Gli italiani amano gli animali e, soprattutto i cani: a testimoniarlo parlano le cifre che si attestano intorno a otto milioni di presenze. In questo senso, quindi, è davvero molto […]

Pesci, la metà delle specie potrebbe sparire in 40 anni

Pesci, la metà delle specie potrebbe sparire in 40 anni

I naturalisti lanciano l’allarme e confermano che entro quaranta anni, moltissimi pesci potrebbero scomparire. Se, infatti, la qualità del mare in tante zone è migliorata, lasciando intravedere spiragli di acque […]

Cani e disturbi ossessivo-compulsivi, ecco le nuove scoperte

Cani e disturbi ossessivo-compulsivi, ecco le nuove scoperte

Gli scienziati della University of Massachusetts Medical School, della Cummings School of Veterinary Medicine, della Tufts University e del Broad Institute del Massachusetts Institute of Technology, tutti negli Stati Uniti, […]

Passeggiare con il cane equivale a otto ore di palestra

Passeggiare con il cane equivale a otto ore di palestra

Torniamo a parlare di animali domestici e fitness anche oggi per incentrarci su una notizia che farà sicuramente la felicità di molti proprietari di cani. Pare, infatti, che portare a […]