Cuscinetti dei cani, come proteggerli da sabbia e asfalto bollenti

di Fabiana Commenta

Le temperature record di questi giorni parlano chiaro: sono insopportabili per noi, figuriamoci per i nostri amici a quattro zampe. È necessario proteggerli adeguatamente e prestare particolare attenzione anche ai cuscinetti delle zampe, spesso sottovalutati.

cuscinetti zampa cane

Non ce ne rendiamo conto, ma la temperatura dell’asfalto e della sabbia  tende a salire vertiginosamente e può ustionare i cuscinetti o causare un colpo di calore: i cuscinetti d’altra parte sono creati per entrare a contatto non certo non l’asfalto bollente, ma soprattutto in ambienti naturali.

Che il vostro cane è infastidito dal calore dell’asfalto o dalla sabbia è facile intuirlo visto che non cammina volentieri, tende a sdraiarsi in terra piuttosto che a camminare e si ferma.

Tenete presente che con una temperatura di 30 gradi, la temperatura dell’asfalto è di circa 55 gradi, con una temperatura di 32 gradi, la temperatura dell’asfalto sale a 60 gradi e con una temperatura di 34 gradi, la temperatura percepita sull’asfalto è di 85 gradi. Chiaramente la prima cosa da fare è di evitare di camminare sull’asfalto bollente durante le ore più calde: in questo periodo scegliere orari particolari per le vostre passeggiate (mattina presto o sera) e se uscite, fate delle soste all’ombra.

ONDATA DI CALDO, VADEMECUM ENPA PER PROTEGGERE GLI ANIMALI

Per proteggere adeguatamente i cuscinetti delle zampe dei vostri cani potrete però applicare in questi giorni degli spray specifici o delle crema grasse in grado di mantenere una buona idratazione e proteggerli creando una specie di isolamento.

Le creme per cani e gatti con filtro solare sono particolarmente indicate in vacanza e sulla spiaggia perché anche il cane può ustionarsi: applicata sulle zampette, protegge e rafforza il cuscinetto plantare rendendo più sopportabile anche l’alta temperatura della sabbia. Ottima soluzione è anche rappresentata dallo spray polpastrelli che deve essere spruzzato sotto le zampette tutti i giorni per proteggere dall’aggressione degli agenti ambientali e rafforzare i polpastrelli e l’epidermide. Aiuta anche a lenire il dolore per le piccole ferite e le screpolature.

Va bene anche l‘ossido di zinco, purché sia quello apposito per cani e gatti altrimenti se venisse leccato potrebbe avere effetti collaterali: l’ossido di zinco è perfetto per mantenere morbidi i polpastrelli e proteggerli dalle azioni abrasive. Se il cuscinetto è interessato da piccoli tagli, abrasioni, escoriazioni, l’ossido  di zinco favorisce anche la cicatrizzazione della ferita.

 

photo credits | thinkstock

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>