Veterinari, il segreto per aumentare le adozioni

di Fabiana Commenta

Il trucco per aumentare le adozioni di animali domestici? Ridurre l’Iva sul cibo degli animali e aumentare le detrazioni: questa la ricetta adatta secondo i medici veterinari dell’Anmvi per incoraggiare le adozioni di cani e gatti. 

spese veterinarie , mutua cani e gatti, assicurazione, mutua cani e gatti, cani e gatti

Della questione si discute da tempo, ma è innegabile che mantenere un animale domestico costa troppo e i dati riportati dalla LAV parlano chiaro: nel corso degli ultimi anni, le adozioni di canili e rifugi sono in continuo calo. Anche per questioni economiche. 

Nel 2016 si era registrato un calo adozioni di 3.048 unità e nel 2017 il calo è proseguito ulteriormente con una diminuzione ulteriore di 3.704 cani adottati. 

La diminuzione viene registrata in tutta Italia eccezion fatta per poche regioni, Lazio, Emilia-Romagna, Molise e Valle d’Aosta: la quasi totalità delle regioni italiani segna una inarrestabile flessione perché di fatto non tutti possono permettersi un animale domestico. 

L’Iva sulle prestazioni veterinarie e sul cibo per animali è al 22%, pari a quella che c’è sui beni anche di lusso: troppo, veramente trattandosi poi di due voci che incidono  sulla salute degli e sul benessere degli animali. 

Da anni le associazioni animaliste sono impegnate nella richiesta di abbattere del 50% l’Iva sui prodotti e sulle cure per gli animali a sostegno delle cure e dell’alimentazione corretta che possa garantire una qualità della vita migliore ai nostri amici pelosi. Appelli che fino a questo momento continuano ad essere inascoltati senza considerare che anche le detrazioni sono veramente troppo basse: da oltre 15 anni verme al massimo a 50 euro, una cifra quasi ridicola. 

LAND ROVER E OIPA, LA CAMPAGNA PER FAVORIRE LE ADOZIONI 

photo credits | think stock

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>