Gatto, un vaccino contro l’allergia al pelo 

Allergia al pelo del gatto, addio: potrebbe essere vicino il momento in cui si potrà definitivamente dire addio all’allergia al pelo del micio perché un vaccino potrebbe presto debellarla. 

allergia, singhiozzo gatto, gatto, gatto mancino

Il vaccino sarebbe stato messo a punto dall’azienda svizzera HypoPet, che ha pubblicato i risultati dei primi test sui felini sul Journal of Allergy and Clinical Immunology. 

Il vaccino unico per conigli

vaccino unico per conigli

Se avete scelto un coniglio come animale da compagnia e lo dovete sottoporre alla vaccinazione di rito presso il vostro veterinario, ecco una bella novità che fa al caso vostro: si tratta del vaccino unico per conigli, che copre sia per la MEV-malattia emorragica, sia per la mixomatosi. Rispetto ai vaccini che si inoculavano fino ad oggi, il nuovo prodotto presenta importanti vantaggi, che oggi cercheremo di analizzare insieme. Per prima cosa trattandosi di un vaccino unico è sufficiente una sola somministrazione annuale, contro le due che invece erano necessarie per i vaccini precedenti: il vaccino unico dà copertura anticorpale nei confronti di entrambe le malattie in un colpo solo.

Vaccino del coniglio, quanto costa?

Vaccino coniglio quanto costa

Perché fare il vaccino al coniglio e quanto costa? Al pari degli altri amici a 4 zampe, i conigli sono animali domestici delicati, ma spesso si tende a sottovalutare l’importanza delle vaccinazioni. Inoltre, è importante rivolgersi ad un veterinario esperto in animali esotici e non ad uno generico, che non conosce appieno le caratteristiche fisiche e anatomiche del coniglio, ben diverse da quelle di cani e gatti.

Vaccino anti rabbia: obbligatorio nel Bellunese

vaccino rabbia cani belluno

Nella provincia di Belluno resta obbligatorio il vaccino anti rabbia per gli animali domestici e da reddito: lo hanno stabilito l’istituto zooprofilattico e la Regione dopo i recenti casi verificati nella zona di Pedavena. Dopo l’allarme del 2008 col primo caso di rabbia, la guardia resta ancora alta in tutta la provincia e l’emergenza non è ancora stata dichiarata passata: il responsabile del servizio veterinario dell’Usl n. 1, Gianluigi Zanola specifica a riguardo che

Leishmaniosi, arriva il vaccino in Italia

Leishmaniosi vaccino Italia

Fino ad oggi, quello che si poteva fare in termini di prevenzione contro la Leishmaniosi, una malattia trasmessa tramite puntura da un parassita comunemente noto come pappataci, si limitava all’uso di antiparassitari tradizionali. A partire da questo mese, invece, sarà disponibile anche in Italia il vaccino distribuito dalla Virbac CaniLeish®.

Gatti: finalmente tutti possono allevarne uno

Se non è mai capitato a voi, di certo nel corso della vostra vita, avrete conosciuto amici, parenti o vicini che sono allergici al pelo del gatto e pur amando moltissimo i felini, sono costretti a tenersi molto lontano da essi. Una sofferenza che troppo a lungo è stata sopportata e che forse oggi potrà restare solo un fastidioso ricordo nella mente di alcuni.

Si perchè potrebbe bastare esclusivamente una semplice iniezione, una sorta di vaccino per rendere il micio un compagno adatto proprio a chiunque sappia amarlo e rispettarlo. Adottare un amico a quattro zampe di questo tipo del resto è il sogno di molti italiani, che spesso lo preferiscono al cane, per il suo carattere più indipendente e perchè non è necessario portarlo fuori per i bisogni quotidiani, ma l’insidia si nasconde dietro l’angolo ed ecco che spunta la fastidiosa allergia.

Allergia ai gatti, testato un nuovo vaccino

Cari amici dei gatti che soffrite di allergia, impropriamente detta e vedremo perché, al pelo, ci sono buone notizie per voi in arrivo. Esistono, ve ne parlammo tempo fa, dei gatti più adatti a chi soffre di allergie. Per chi non vuole però privarsi della libertà di scegliere e di adottare gatti non necessariamente di razza, magari quelli abbandonati rimasti senza una famiglia, il problema degli allergeni, se si è soggetti sensibili, o in famiglia ci sono dei casi, non si può certo semplicemente ignorare.

Appena qualche settimana fa parlavamo dei progressi della ricerca in questo campo, con la scoperta del recettore che scatena la reazione allergica. Oggi riportiamo dei risultati ancora più incoraggianti ottenuti da un altro filone di studi, inteso a cercare un vaccino sempre più efficace e  meno invasivo per l’allergia ai gatti. Allergia che, contrariamente a quanto si pensa, non è scatenata dal pelo bensì da una proteina secreta da alcune ghiandole del gatto durante la pulizia di routine del felino.

Ad effettuarlo un’équipe di ricercatori afferente alla McMaster University che ha testato il nuovo farmaco in un primo trial su un campione di 88 persone.