Displasia anca cane giovane, operazione necessaria?

Richiesta di consulto veterinario su displasia anca cane giovane e operazione.
Buongiorno sono la proprietaria di uno splendido labrador femmina di 13 mesi compiuti oggi ed ho bisogno di aiuto in merito ad una difficile scelta che mi trovo a dover affrontare.  Le e’ stata diagnosticata una displasia grave all’anca sx e mi dicono siamo ancora in tempo per un intervento di tipo duplice osteotomia pelvica (DPO o TPO), nonostante sia preferibile farlo entro i 9 mesi. Daisy pesa 29 kg fa attivita’ regolare ogni giorno ma senza eccessi e non a livello agonistico (passeggiata al parco in liberta e di gioco con altri cani ) e non ha ancora nessun sintomo di artosi ( non zoppica , non ha dolore , non ha difficolta di movimento in genere ), ma mi dicono essere un soggetto “condannato” ad avere problemi già dal 4° o 5° anno di eta’. L ‘intervento non e’ obbligatorio ma mi consigliano di farlo per evitarle problemi futuri… puo’ essere vero? Devo davvero operare un cane cosi giovane perchè forse un domani potrebbe avere problemi? Non potrei per il momento aiutarla semplicemente con integratori di glucosamina e condroitina? Non so davvero cosa fare… posso avere un consiglio? Grazie mille per il vs tempo.

displasia anca cane operazione

Bagel, cane malato dal cuore grande

Bagel è un cane malato ormai anziano, ma dal cuore davvero grande: pensate che grazie alla sua intraprendenza è riuscito a salvare tutti i suoi amici a quattro zampe. Il cane, un meticcio di Chow Chow di tredici anni, viveva a New York, in una struttura sfasciata e fatiscente: era abbandonato a se stesso, malato, sporco e mai nessuno si prendeva cura di lui.

Surprising Dog

Bassethound problemi di salute comuni e cosa fare

Richiesta di consulto veterinario su salute del Bassethound

Buongiorno, mi sto accingendo all’acquisto di un cane di razza Bassethound, cane di cui sono appassionata da sempre. So che per la sua conformazione fisica è un animale che può avere diverse problematiche, e quindi volevo avere un’ idea dei controlli veterinari da effettuare per prevenzione e per mantenimento di un cane come questo abbastanza delicato, inoltre chiedo alcuni consigli su cosa domandare al venditore per avere un quadro anamnestico del cane. Grazie saluti.

Bassethound problemi salute comuni

 

Tremore zampe posteriori cane, è la displasia dell’anca?

Richiesta di consulto veterinario
Salve, mi chiamo Gabriella ,vi scrivo per saperne di più sui tremori alle zampe posteriori della mia maremmana, età circa un anno e tre mesi, presa in un canile, l’ho portata dal veterinario, abbiamo fatte le lastre, risulta displasica (cioè ha una displasia dell’anca ndr), il mio veterinario e’ contrario ad operare, perché pensa che i tremori e il suo salterellare si possano curare con i medicinali. Vi descrivo brevemente i sintomi: cammina poco, e quando lo fa si siede subito, quando è ferma in piedi i muscoli delle coscie hanno delle forti ( non so se chiamarle contrazioni o tremori), di solito a casa sta molto sdraiata si alza solo se sollecitata da qualcosa, però quando gioca si alza sulle zampe posteriori sembra senza problemi, ne dolori….al tatto non è dolorante, sembra sempre molto stanca….stiamo facendo questa cura., cosa  ne pensate? Previcox una volta al giorno, e legart difender due volte al giorno per 20 giorni, già fatto un ciclo, ma a me sembra peggiorare invece di migliorare.aspetto Vs notizie cordiali saluti…

 

tremore zampe posteriori cane displasia anca

Displasia dell’anca nel cane: prevenire l’artrosi con i condroprotettori Innovet

displasia anca cane innovetLa displasia dell’anca è la malattia muscoloscheletrica su base ereditaria più diffusa tra i cani, nonché la causa più comune di zoppia posteriore. Ne soffrono in particolare i cani di taglia grande-gigante come il San Bernardo, il Terranova, il Rottweiler, o il Golden Retriever, ma questo non significa che le razze canine di taglia più piccola ne siano esenti. Parliamo di razze a ben ragione, anche perché si tratta di una malattia genetica, fortemente ereditaria. La ricerca scientifica è giunta a queste conclusioni dopo anni di studio che hanno permesso di individuare circa 100 geni coinvolti nella malattia, e che hanno dimostrato come una delle conseguenze più drammatiche della displasia dell’anca sia la progressiva degenerazione di questa articolazione, anche nota come artrosi. Innovet, da 15 anni azienda leader nel settore dell’ortopedia veterinaria, ha sviluppato una speciale linea di integratori nutrizionali utili a prevenire l’artrosi, specie nei soggetti predisposti, anche per appartenenza di razza, alla displasia dell’anca. Ma cerchiamo di capire meglio il tutto.

La displasia dell’anca nel cane

displasia dell'anca nel caneLa displasia dell’anca è una dolorosa malattia invalidante che porta l’anca del cane ad indebolirsi, deteriorarsi e sviluppare artrite. Essa deriva dallo sviluppo anomalo dell’anca, che coinvolge la testa del femore che non si adatta correttamente. La displasia dell’anca può essere lieve oppure può essere grave e causare l’artrite paralizzante.

Diversi fattori contribuiscono allo sviluppo della displasia dell’anca nel cane. Si manifesta più nei maschi che nelle femmine, ed è più comune nei cani di taglia grande e gigante. Alcune razze sono geneticamente predisposte alla malattia, come il pastore tedesco, il labrador, il golden retriever, ed il rottweiler. Fattori come il tipo di dieta, l’aumento di peso e il tasso di crescita possono anche contribuire allo sviluppo anomalo dell’anca.