Niente cioccolato ai cani: una molecola li avvelena (VIDEO)

Attenzione a lasciare tanto a vista che a portata di cane, a San Valentino ma anche in altri giorni, scatole di cioccolattini e tavolette di cioccolato. Per i nostri amici a quattro zampe il cioccolato è veleno che può essere anche letale, come sanno bene, o dovrebbero sapere, tutti i proprietari di cani. Ma perché lo è? Lo spiegano gli esperti dell‘American Chimical Society che hanno anche realizzato un video (che si può vedere alla fine del post): responsabile è una molecola chiamata teobromina contenuta nel cacao che i nostri amici a quattro zampe non sono in grado di metabolizzare.

 

cane mangia cioccolattini

A San Valentino un rischio per la salute del cane

san valentino rischi salute caneAnche i nostri amici a quattro zampe amano le feste come San Valentino, perché a differenza del Natale e del Capodanno non sono rumorose e soprattutto offrono la possibilità di veder girare in casa tante leccornìe. Attenzione però perché proprio queste possono mettere a repentaglio la salute del cane: cioccolato in primis.

Cioccolato pericoloso per i cani, in quale quantità?

cioccolato pericoloso cani quantitàIl cioccolato è tossico per il cane. Quante volte lo abbiamo sentito dire? Tante, eppure non è mancato di osservare Fido sgranocchiare un biscottino al cacao o assaporare un cioccolatino, senza che accadesse nulla. Come mai? Non è un falso mito, ma piuttosto dipende dalla quantità di teobromina che il cane assume: è questa la sostanza contenuta nel cioccolato che risulta essere pericolosa per la salute dei nostri amici a quattro zampe.

Cioccolato ai cani, vietato anche ad Halloween

cioccolato cani tossico halloweenLe festività per noi umani sono spesso sinonimo di dolci al cioccolato, ma come sempre in queste occasioni è importante ricordare che tale gustosissimo alimento è fortemente tossico per i cani: può addirittura ucciderli. Resistete dunque amici di Tutto Zampe al desiderio di offrire un cioccolatino al vostro Fido, è troppo pericoloso!

Epifania: una bella calza per gli animali

 

L’Epifania è alle porte: cosa c’è di meglio che confezionare una bella calza per la Befana anche per i nostri amici a quattro zampe? Ovviamente per loro cioccolato, carbone dolce e altre prelibatezze sono off limits, ma potrebbe essere divertente praparare una calzetta colorata con dentro crocchette, giochi gommosi e masticabili. Un’espressione felice e lo scodinzolio sono garantiti! Vediamo insieme come confezionare una calza adatta: online se ne trovano a centinaia, pronte per essere acquistate, ma anche farme una casalinga non è male, soprattutto in questo periodo di crisi.

Perché il cioccolato fa male ai cani?

Cioccolato fa male ai caniOramai lo sanno praticamente tutti: non bisogna dare da mangiare il cioccolato ai cani. Arrivano le “feste dei dolci”, Halloween e Natale sono dispense di dolci, i vostri amici a quattro zampe ve lo chiederanno insistentemente e voi dovrete tenere duro e fare la parte del padrone insensibile. Tutti lo sanno, ma quanti sanno perché il cioccolato fa male ai cani?

I pericoli in casa per gli animali domestici: la cucina

In ogni casa esistono dei pericoli per gli animali domestici: si tratta di oggetti o sostanze usate quotidianamente, che per l’essere umano non comportano rischi, ma in caso di cani o gatti, possono essere estremamente deficitari per la salute. Ogni stanza ha i suoi pericoli, ma cominciamo a descrivere ciò che in cucina non va assolutamente tenuto a portata di zampa.

Natale: niente cioccolato agli animali

Le feste natalizie sono un tripudio di cioccolato e biscotti, pieni zeppi di zucchero e sostanze grasse che certamente non devono essere somministrate ai nostri amici a quattro zampe. Pochi sanno probabilmente che 1,3 milligrammi di cioccolato amaro e tredici mg di cioccolato al latte possono essere letali per i cani, soprattutto se gli eventuali sintomi di intossicazione non fossero riconosciuti immediatamente.

La colpa della nocività del cioccolato sta nella presenza di teobromina, un alcaloide presente nel cacao che i nostri amici a quattro zampe non riescono a metabolizzare. Se un animale mangia del cioccolato in quantità consistente, la teobromina può permanere nel suo sangue fino a 20 ore, provocandogli disturbi che possono andare dalle convulsioni all’attacco cardiaco all’emorragia interna.