Prolasso rettale gatto e recidiva

di cinzia iannaccio Commenta

Richiesta di consulto veterinario su prolasso rettale gatto e recidiva
Salve, un mese fa ho ricoverato un gatto randagio con prolasso rettale. Operato per ben due volte a distanza di sette giorni, dopo un mese compare una recidiva. Il veterinario ora sostiene che al micio mancano delle aderenze naturali, per cui, appena i punti si tolgono, il problema riappare. Voi cosa ne pensate? Grazie.

Prolasso rettale gatto e recidiva

Tipo di consulto Veterinario Generale
Tipo di problema Prolasso rettale gatto con recidiva

Risponde il dottor Fabio Maria Aleandri, Medico Veterinario e direttore sanitario del Centro Veterinario Aleandri, con sede in Roma. Per contatti diretti mail [email protected] www.ambvetaleandri.eu

Gentile Sig.ra Non so che tipo di chirurgia sia stata eseguita. Generalmente se il prolasso non è eccessivo e l’intestino e in buone condizioni si riduce manualmente l’organo prolassato e se ne impedisce la nuova fuoriuscita con una sutura dell’ano c.d. a borsa di tabacco. Spesso però tende a recidivare e quindi si deve ricorrere ad una colopessi cioè una fissazione del retto nella sua sede con delle suturo. In casi di ulteriori recidive , o se l’intestino è molto rovinato si procede all’amputazione del tratto di retto prolassato. Non so quale di queste metodiche sia stata utilizzata. In tutti i casi va rimossa la causa scatenante (parassitosi, gravi gastroenteriti, malformazioni rettali, neoplasie , ernia perineale, corpi estranei, patologie prostatiche , cistiti, urolitiasi). Se non si evidenzia la causa e non la si rimuove anche la riduzione chirurgica può none essere risolutiva.

 

Cordiali saluti

Dott. Fabio Maria Aleandri

    Medico Veterinario

 

Se avete altre domande da porre ai ns veterinari potete visitare la pagina dedicata e riempire il form:

Veterinario online, consulti e consigli su comportamento e salute dei pets

Il nostro “Veterinario online, consulti e consigli su comportamento e salute dei pets” non fornisce diagnosi online e neppure la prescrizione di farmaci. Si tratta di un servizio di informazioni ed orientamento che mai potrà essere considerato sostitutivo di una visita specialistica diretta con il medico veterinario. L’invio della domanda corrisponderà all’accettazione di questa condizione di utilizzo.

Per le emergenze rivolgersi al servizio veterinario più vicino.

Foto: Thinkstock

 

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>