Perché il furetto trema?

di cinzia iannaccio Commenta

furetto tremaI furetti, piccoli e teneri animali domestici, hanno un insolita caratteristica: tremano in modo incontrollabile ogni volta che si svegliano. Si tratta di un fatto fisiologico che non deve spaventare. Questo accade perché mentre dorme nel suo organismo si abbassa la temperatura. La reazione normale del corpo è quella di tremare, per scaldarsi, e dunque aumentare nuovamente la temperatura fino ad un livello opportuno. Quindi non vi preoccupate se vedete la mattina il vostro furetto dondolare insonnolito e tremolante, ha semplicemente freddo ed in breve passerà.

Attenzione però perché è un freddo che viene da dentro il suo corpo e nulla ha a che vedere con la temperatura esterna dell’ambiente. Anche in inverno infatti i furetti non necessitano di temperature particolarmente miti o cappottini, neppure se vanno all’aperto: la loro pelliccia basta a proteggerli dalle basse temperature, mentre non sopportano bene il caldo eccessivo (anche quello dei riscaldamenti domestici). I furetti però tremano spesso anche in altre occasioni. Come altri animali (essere umano compreso), un certo tremore si può sviluppare in caso di nervosismo, stress, paura: se si ritrovano in un ambiente nuovo (appena acquistato o un cambiamento di casa, qualcuno che lo prende in braccio in modo brusco) o anche all’aperto, ad esempio. Anzi, non amano propriamente i rischi dell’ambiente esterno.

In natura infatti sono soliti rifugiarsi in tunnel, buche, spazi angusti che li fanno sentire al sicuro. Infine però i furetti tremano anche di gioia ed eccitazione positiva. Basta imparare a riconoscere i vari comportamenti nell’arco della giornata. Se comunque il tremore non passa dopo la mattinata o la messa in sicurezza, è opportuna una visita dal veterinario, anche se non esistono pericolose e specifiche malattie del furetto che possono indurre il tremore come sintomo. Insomma alla domanda: “perché il furetto trema?” cosa rispondiamo? Perché è normale e non bisogna preoccuparsi più di tanto.

Foto: Thinkstock

Formato

I furetti, piccoli e teneri animali domestici, hanno un insolita caratteristica: tremano in modo incontrollabile ogni volta che si svegliano. Si tratta di un fatto fisiologico che non deve spaventare. Questo accade perché mentre dorme nel suo organismo si abbassa la temperatura. La reazione normale del corpo è quella di tremare, per scaldarsi, e dunque aumentare nuovamente la temperatura fino ad un livello opportuno. Quindi non vi preoccupate se vedete la mattina il vostro furetto dondolare insonnolito e tremolante, ha semplicemente freddo ed in breve passerà.

Attenzione però perché è un freddo che viene da dentro il suo corpo e nulla ha a che vedere con la temperatura esterna dell’ambiente. Anche in inverno infatti i furetti non necessitano di temperature particolarmente miti o cappottini, neppure se vanno all’aperto: la loro pelliccia basta a proteggerli dalle basse temperature, mentre non sopportano bene il caldo eccessivo (anche quello dei riscaldamenti domestici). I furetti però tremano spesso anche in altre occasioni. Come altri animali (essere umano compreso), un certo tremore si può sviluppare in caso di nervosismo, stress, paura: se si ritrovano in un ambiente nuovo (appena acquistato o un cambiamento di casa, qualcuno che lo prende in braccio in modo brusco) o anche all’aperto, ad esempio. Anzi, non amano propriamente i rischi dell’ambiente esterno.

In natura infatti sono soliti rifugiarsi in tunnel, buche, spazi angusti che li fanno sentire al sicuro. Infine però i furetti tremano anche di gioia ed eccitazione positiva. Basta imparare a riconoscere i vari comportamenti nell’arco della giornata. Se comunque il tremore non passa dopo la mattinata o la messa in sicurezza, è opportuna una visita dal veterinario, anche se non esistono pericolose e specifiche malattie del furetto che possono indurre il tremore come sintomo. Insomma alla domanda: “perché il furetto trema?” cosa rispondiamo? Perché è normale e non bisogna preoccuparsi più di tanto.

Foto: Thinkstock

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>