Orecchie dei cani, come e quando pulirle

di Redazione Commenta

 orecchie-709520

Le orecchie dei nostri amici a quattro zampe sono delicate e necessitano di una cura e pulizia delicata: vietato utilizzare bastoncini in cotone, meglio optare per le apposite soluzioni che si trovano in commercio e che permettono di detergere l’animale senza provocargli dolore. E’ importante ricordare che la pulizia periodica delle orecchie permette di combattere l’insorgere di malattie infettive, soprattutte per i cani che hanno delle orecchie importnti, pendule.

Occorre in primo luogo osservare il padiglione auricolare interno e, per quanto possibile, ispezionare l’inizio del condotto uditivo: se si notano secrezioni anomale, cattivo odore, arrossamenti allora è il caso di acquistare un orodotto specifico e pulire le orecchie.

La pulizia periodica è necessaria per evitare che il secreto auricolare possa determinare una infiammazione del condotto e provocare ad esempio otiti o oltre forme infettive: è necessario tenere pulito dai peli il condotto uditivo e per tale motivo occorre eliminare i peli in eccesso che lo possono occludere. Si prende un ciuffo di peli tra pollice e indice e si tira con decisione verso l’esterno, per evitare di far male all’animale si possono anch tagliare con le forbicine, ma cresceranno più rapidamente.

Se si nota che l’animale scuote costantemente la testa, la piega su un lato e si gratta spesso le orecchie allora è meglio rivolgersi al veterinario per valutare tutto il condotto auricolare ed escludere la presenza di corpi estranei: in tal caso evitate di improvvisarvi veterinari cercando di estrarre autonmamente il corpo estraneo dall’orecchio, poichè l’animale potrebbe soffrire ed il problema peggiorare.

Per pulire le orecchie dell’amico e quattro zampe meglio essere in due: una persona tene ferma la testa dell’animale mentre l’altra tiene con una mano l’orecchio da trattare ed ineriesce contestualmente le gocce nel condotto uditivo. Terminata questa operazione massaggiate delicatamente l’orecchio dell’animale, in modo che la soluzione possa scendere bene all’interno dell’orecchio e non uscire ad esempio con delle scrollate decise del cane.

Il liquido in eccesso potrà essere tolto con del cotone, mentre il cerume accumulato, che grazie alla pulizia effettuata dovrebbe essere stato smosso, verrà eliminato autonomamente dal cane nei giorni successivi, grazie allo scrollamento della testa: nel caso in cui questo non accada eliminate le impurità voi stessi.

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>