Influenza canina: cos’è e come proteggere il proprio cane

di Redazione 1

influenza canina

Come abbiamo già detto a proposito del gatto dello Iowa che aveva contratto l’influenza A, gli animali domestici possono prendere l’influenza dai padroni ma non possono trasmetterla agli umani; ma l’influenza di tipo A non è la sola da cui dobbiamo proteggere i nostri animali, soprattutto i cani.

I cani sono stati ritenuti immuni dall’influenza fino al 2004, anno in cui il virus di una nuova influenza canina è stato riscontrato in alcuni levrieri inFlorida; all’inizio il fenomeno sembrava limitato solo all’ambiente delle corse canine, ma nel 2005 iniziò ad interessare anche i cani che vivevano nei canili e poi quelli domestici.

Nella grande varietà di informazioni che sono state diffuse, si è creata una certa confusione: vediamo insieme brevemente che cos’è l’influenza canina. Innanzi tutto è importante sottolineare il fatto che il virus dell’influenza canina non può contagiare le persone. Il periodo di incubazione dell’influenza va dai 2 ai 5 giorni e il decorso della malattia vera e propria dura dalle 2 alle 4 settimane; dato che si tratta di una malattia emergente, saranno pochi i cani che avranno le difese immunitarie per combatterla, e, attualmente, non esiste un vaccino.

Il consiglio fondamentale in questo caso è non ignorate il vostro cane se tossisce, anzi, portatelo subito dal veterinario, e tenetelo lontano dagli altri cani; il medico vi consiglierà la strategia migliore per difendere il vostro animale dall’attacco del virus. Dopo che il cane si sarà ripreso dall’influenza ne sarà immune per circa 2 anni.

Commenta!

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>