Gli animali domestici possono essere infettati dal virus A-H1N1?

di Paola P. 1

cani gatti influenza aIl virus A-H1N1, portatore della nuova influenza, erroneamente denominata influenza suina, infetta la popolazione umana e si trasmette come una qualsiasi malattia stagionale di origine virale, tramite le particelle di saliva e stando a contatto con oggetti e persone che lo hanno contratto. Riguardo alle misure di prevenzione, al vaccino e alla terapia contro la nuova influenza qui troverete maggiori ed esaurienti informazioni. Ma per quanto riguarda i nostri animali domestici, esiste qualche rischio che contraggano la malattia? A chiederlo ai veterinari è un sempre maggior numero di proprietari di cani e gatti, allarmati da una simile eventualità.

Tra le tante, e simili, risposte fornite dagli esperti, abbiamo scelto quella data dai veterinari del California Animal Health and Food Safety Laboratory System, che per un Paese così colpito dall’epidemia di A-H1N1 è estremamente rappresentativa e soprattutto rassicurante.

Stando a quanto afferma la dottoressa Miranda Spindel, a capo dell’ASPCA Veterinary Outreach:

Molte specie possono essere infettate dal virus dell’influenza, ma il virus  H1N1, che è una miscela di materiale genetico di specie diverse, non è a tutt’oggi stato mai identificato nelle popolazioni di animali domestici degli Stati Uniti. Tuttavia questi virus sono notoriamente imprevedibili, quindi è estremamente importante rimanere vigili.

Il virus A-H1N1 non si trasmetterebbe, dunque, a cani e gatti. Possiamo  tirare un sospiro di sollievo. Tuttavia, proprio per l’imprevedibilità di simili epidemie, come misure precauzionali i veterinari consigliano di seguire alcuni piccoli accorgimenti nel periodo di maggior diffusione dell’influenza nella nostra area geografica:

  • Evitate di lasciare il vostro gatto o il vostro cane vagare liberamente fuori di casa.
  • Non lasciate che i vostri animali domestici condividano le ciotole di acqua, cibo e i loro giocattoli con cani e gatti randagi.
  • Assicuratevi che il vostro gatto stia mangiando, bevendo e giocando come fa normalmente ogni giorno. Se si nota un qualsiasi comportamento anomalo nel gatto o nel cane, consultate il vostro veterinario di fiducia.

Commenta!

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>