Il miracolo dell’elefantino risorto

di Redazione 2

elefanteI miracoli che avvengono in natura, a volte, hanno davvero dell’incredibile e superano qualunque conoscenza o previsione umana. Una storia incredibile e commovente è quella che ha interessato un piccolo elefantino nato nello zoo di Toronga, a Sidney. Il cucciolo di pachiderma, infatti, era considerato spacciato e nessuno tra i medici ed esperti che tenevano in cura e sotto osservazione la mamma, pensavano ad una sola possibilità di salvezza per questa creatura che, alla fine, si è dimostrata più forte di tutto. Durante la gravidanza, del resto, non sembrava muoversi affatto ed era stato dichiarato morto quasi con assoluta certezza.

All’improvviso come nella più bella delle favole è avvenuto il “miracolo” e al momento del parto, quando tutti si preparavano ad osservare un essere indifeso ed inerme, l’elefantino ha iniziato a muoversi mostrando di stare benissimo. La felicità generale ha contagiato, ovviamente, chiunque si trovasse vicino allo zoo e la notizia ha, ben presto, fatto il giro del mondo. Curioso pure il nome scelto per il neonato che è Mr. Shuffles e adesso nei suoi primi giorni di vita, oltre ad essere coccolato dalla madre, riceve tutte le attenzioni possibili da veterinari, guardiani e visitatori dello zoo.

Addirittura, quando la sicurezza sul suo completo stato di salute è  diventata totale e sono passate molte ore dalla sua nascita, è stata organizzata una cerimonia ufficiale che, in una vicenda come questa, era assolutamente necessaria e di buon auspicio affinchè il suo futuro sia tutto all’insegna del benessere anche se all’interno di una struttura al chiuso e non in libertà. Durante i festeggiamenti è stato perfino battezzato e ha cambiato nome. Per lui, infatti, ne è stato scelto uno che ricordasse per sempre quello che era avvenuto. Adesso, Mr. Sfuffles, si chiama Pathi Harn che significa “miracolo”, proprio quello che chi ha assistito alla scena pensa sia avvenuto in occasione del parto.

Commenta!

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>