Graf, il gatto alpinista che scala le montagne

di Redazione Commenta

Un gatto alpinista che scala le montagne? Esiste e si chiama Graf, e leggete un pò quale incredibile impresa ha fatto insieme al suo amico umano..

Se non credete che un micio possa scalare le montagne, allora ecco la storia che fa al caso vostro. Si tratta del gatto alpinista Graf, che insieme al suo amico umano, ha raggiunto la vetta del Monte Elbrus, nella catena del Caucaso, a ben 5.642 metri di altezza. Ecco la sua incredibile avventura!

gatto-in-montagna

In realtà la cima non è stata raggiunta a causa di una tempesta improvvisa, ha impedito ai due temerari di arrivare fino alla vetta. Peccato perchè pare proprio che i due ci fossero davvero molto vicini. Sarà per la prossima impresa! Ma come ha fatto un micio a raggiungere un’altitudine del genere? Il gatto Graf è stato posizionato comodamente dentro ad uno zaino, portato dal suo proprietario.

Quando non voleva più stare dentro allo zaino, allora veniva messo al guinzaglio, in modo tale che potesse stare libero e girovagare su e giù per le montagne. Il gatto non ha mai mostrato segni di stanchezza, o di carenza di ossigeno, o di mal di montagna. Insomma, tutto  andato bene, e i due hanno portato a termine una vera e propria impresa unica nel suo genere!

La notte i due dormivano in tenda, stretti vicini vicini nel sacco a pelo, anche se il micio pare non apprezzasse troppo quella costrizione, e preferisse dormire libero in tenda. Il gatto era coperto con uno speciale termo-vestito nei tratti di maggiore altitudine, perchè non avesse freddo e non subisse gli sbalzi di temperatura.

Davvero una bella avventura per il gatto Graf e il suo amico umano, che li ha portati a raggiungere un vero e proprio primato mondiale. Le foto sono sul profilo Twitter!

Fonte e foto credit Daily Mail Online

 

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>