Giornata Internazionale dell’Orango, il 19 agosto al Bioparco di Roma

di Fabiana Commenta

Si celebra domenica 19 agosto anche al Bioparco di Roma la Giornata Internazionale dell’Orango: l’appuntamento è fissato dalle ore 15 alle ore 18 in compagnia dello staff del Bioparco che sarà a disposizione delle famiglie e dei visitatori per un pomeriggio all’insegna degli orango.

Verranno svelati curiosità e aneddoti sulla specie e sarà possibile ricevere risposte a domande di ogni genere sul mondo degli oranghi e sui primati, e in particolare anche su Zoe e Martina, le due femmine presenti al Bioparco. 

Presso l’area degli oranghi gli operatori guideranno le famiglie in tante attività per capire l’utilità di un pollice opponibile, la caratteristica che accomuna l’uomo e l’orango come la maggior maggior parte degli altri primati, e sugli acquisti sostenibili, per cercare di disincentivare il consumo di prodotti che contengono l’olio di palma che viene prodotto distruggendo ampi spazi di foresta.

La giornata dedicata all’orango comincia anche prima: dalle ore 12.30 alle ore 16.00 si terranno due incontri con i keeper del reparto primati che insieme ai bambini prepareranno un pasto speciale a base di canne di bambù con yogurt e pezzi di frutta da servire agli animali all’interno dello zoo.

La giornata dedicata all’orango nasce proprio in seguito alla situazione difficile degli orango che esiste in tre distinte specie, di Tapanuli, del Borneo e di Sumatra: nonostante tutto è a rischio di estinzione e ha conosciuto nel corso degli ultimi 60 anni un declino parti all’80%, ormai inserito nella lista rossa degli animali minacciati di estinzione redatta dalla IUCN (Unione Mondiale per la Conservazione della Natura).

Le principali minacce sono di fatto tutte riconducibili alla crescente attività antropica, tra cui la deforestazione e il commercio illegale dei cuccioli da destinare al mercato degli animali da compagnia.

Altra grave minaccia è costituita dal crescente consumo dell’olio di palma, un grasso vegetale che compone molti prodotti di utilizzo quotidiano, margarina, biscotti o merendine visto che costa poco e ha un elevato tasso produttivo.

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>