Giardia cane, quali farmaci funzionano?

di cinzia iannaccio Commenta

Richiesta di consulto veterinario su giardia cane, quali farmaci funzionano
Buongiorno, vi scrivo per sapere se ci sono farmaci efficaci contro la giardia. Ho due cani di taglia grande (37 kg) di un anno circa e risultano positivi a giardia fin da cuccioli. Abbiamo provato a fare cicli di panacur, flagyl, stormogyl sempre disinfettando in concomitanza con candeggina e vapore l’ambiente e passando il manto del cane con salviettine a base di clorexidina, ma la situazione resta tale e quale. Il problema è che in uno dei due i sintomi sono marcati e il cane defeca anche 5 o 6 volte al giorno, spesso con feci molle. Avete consigli da darmi? GRAZIE!”

Giardia cane, quali farmaci funzionano

Tipo di consulto Veterinario Generale
Tipo di problema giardia cronica cane quali farmaci funzionano

 

Risponde il dottor Fabio Maria Aleandri, Medico Veterinario e direttore sanitario del Centro Veterinario Aleandri, con sede in Roma. Per contatti diretti mail [email protected] www.ambvetaleandri.eu

 

Gentile Sig.ra La giardiasi effettivamente può essere difficoltosa da guarire . Tuttavia potrebbe non essere l’unico problema. Spesso è presente anche in cani sani, per questo motivo, soprattutto se il problema non migliora , sarebbe bene investigare in altre direzioni. Per es esistono diversi altri parassiti intestinali, non evidenziabili con i normali esami delle feci. Riguardo poi la giardia è importante come viene effettuata la diagnosi. I test ambulatoriali sono utili per la prima diagnosi, ma tendono a rimanere positivi epr mesi anche se la giardia non c’è più. Conviene quindi epr valutare l’efficacia dei trattamenti un’altra analisi, la PCR fecale per giardia. Questa metodica ricerca il DNA del parassita ed è decisamente più attendibile.

Riguardo le terapie abbiamo diversi protocolli :

  • Fenbendazolo 50 mg al giorno nel cibo epr 5-10 giorni
  • Febantel + pyrantel + praziquantel alla dose standar come antiparassitarioo, ma ripetuto per 3 giorni consecutivi

Questi due sono antiparassitari in commercio e registrati per il cane. Molto importante la dose e la durata del trattamento

  • Metronidazolo 25 mg due volte al giorno per 5 giorni : è un antibiotico oggi disponibile anche in formulazione per piccoli animali. Sarebbe meglio non usarlo perché ha una ricaduta negativa sulla flora intestinale soprattutto se fatto in soggetti giovani è efficace nel 67-74 % dei casi
  • Azythromicina 10 mg kg al giorno : Antibiotico per uso umano non registrato per il cane
  • Ronidazolo 30-50 mg due volte al giorno per 7 giorni Si tratta di un farmaco efficace Questo è efficace ma non è disponibile come farmaco in Italia. Si può reperire come preparazione galenica. Bisogna fare un po’ di attenzione con i dosaggi perché può avere effetti collaterali soprattutto a carico del sistema nervoso centrale.

La scelta di uno o dell’atro protocollo va fatta dal medico curante e deve valutare più aspetti. Personalmente cercherei di evitare gli antibiotici

Comunque il problema non è tanto l’inefficacia dei trattamenti (anche se esistono forme di resistenza ai farmaci), quanto il fatto che i cani si reinfestano continuamente. Le forme cistiche posso resistere nell’ambiente molto a lungo Per ridurre questo problema è consigliabile un bagno con clorexydina all’inizio e alla fine del trattamento, la pulizia delle zone perianali con salvietta alla clorexydina, la disinfezione degli ambienti con sali quaternari di ammonio (per es. Lisoformio ) e vapore

Cordiali saluti

Dott. Fabio Maria Aleandri

           Medico Veterinario

 

Se avete altre domande da porre ai ns veterinari potete visitare la pagina dedicata e riempire il form:

Veterinario online, consulti e consigli su comportamento e salute dei pets

Il nostro “Veterinario online, consulti e consigli su comportamento e salute dei pets” non fornisce diagnosi online e neppure la prescrizione di farmaci. Si tratta di un servizio di informazioni ed orientamento che mai potrà essere considerato sostitutivo di una visita specialistica diretta con il medico veterinario. L’invio della domanda corrisponderà all’accettazione di questa condizione di utilizzo.

Per le emergenze rivolgersi al servizio veterinario più vicino.

Foto: Thinkstock

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>