Gatto con struvite e cistite, che fare

di cinzia iannaccio Commenta

Richiesta di consulto veterinario su gatto con struvite e cistite
Buona sera, il mio gatto è ormai diversi anni che soffre di problemi urinari tra cui cistiti ricorrenti, cristalli di struvite e non so più neanche io cosa. Sono anni che prende mangimi medicati. integratori antibiotici e un sacco di diavolerie. Ho cambiato già quattro veterinari ma mi sembra che nessuno si degni di aiutarlo come si dovrebbe. Ho capito che magari è un problema complesso ma ho notato anche un certo menefreghismo da parte di questi veterinari. Nessuno si è degnato di fargli esami approfonditi continuano a somministrargli integratori e antibiotici e lui non migliora anzi ultimamente non riesce a fare pipì. Solo poche gocce ogni volta che va in cassetta e mi è diventato anche impossibile raccoglierla per portarla poi dove non lo so più neanche io. Non so più che fare e a chi rivolgermi sono disperata. Ho paura che mi vada in blocco urinario ma nessuno fa niente per scongiurarlo. Neanche un’ecografia si degnano a fargli.

gatto con struvite e cistite

 

Tipo di consulto Veterinario Generale
Tipo di problema gatto con struvite e cistite

 

 

Risponde il dottor Fabio Maria Aleandri, Medico Veterinario e direttore sanitario del Centro Veterinario Aleandri, con sede in Roma. Per contatti diretti mail [email protected] www.ambvetaleandri.eu

 

Gentile Sig.ra
La gestione delle patologie della vescica nei gatti non è , come avrà capito, semplicissima. Infatti i fattori da considerare sono molteplici. Quindi va affrontata con metodo. Alcuni punti sono fondamentali, in particolare ecografia vescicale, esame delle urine, urinocoltura con antibiogramma, analisi emato-biochimiche. Tutto questo per definire bene ,in partenza, tipo di alimentazione , impiego o meno dell’antibiotico (sono una minoranza delle cistiti nei gatti è batterica per cui solo raramente l’antibiotico serve veramente), impiego di integratori e spasmolitici. Molto spesso è la terapia non è solo medica e alimentare ma bisogna intervenire su alcuni comportamenti del gatto e sul suo stato di benessere (lo stress spesso è una importante concausa della patologia). Sono comunque problemi che tendono a ripresentarsi nel tempo e quello che riusciamo a fare (ed è spesso già un bel successo) è distanziare il più possibile le recidive.
Uno dei motivi per cui il problema può non risolversi o peggiorare è la presenza di qualche lesione a livello di vescica e/o uretra in grado di perpetuare o peggiorare la patologie. Possiamo avere alterazioni congenite ( per es. persistenza dell’uraco o stenosi ,restringimento, dell’uretra) oppure acquisite (per es.stenosi uretrali traumatiche o infiammatorie, calcoli , infezioni batteriche persistenti e resistenti ecc..).
Dal momento che la sua situazione mi sembra veramente seria le consiglierei di far eseguire una ecografia (spesso già da li possiamo capire o sospettare qualche cosa), analisi delle urine e urino coltura (prelevando però le urine direttamente dalla vescica) e una radiografia della vescica e dell’uretra con mezzo di contrasto (per valutare le stenosi o difetti congeniti).
Qualora non si riuscisse comunque a risolvere una soluzione possibile è quella chirurgica. L’intervento permette di rimuovere l’ultimo tratto dell’uretra (quella più stretta). Il risultato più importante è scongiurare i blocchi uretrali e , permettendo un miglior svuotamento della vescica, ridurre la cistite.
Le consiglierei di rivolgersi a strutture dotate di tutte le competenze adeguata (cliniche o ospedali veterinari o, comunque ambulatori attrezzati ) perché senza un corretto approccio temo che sia veramente difficile raggiungere un risultato adeguato
Cordiali saluti

Dott. Fabio Maria Aleandri
Medico Veterinario

 

Se avete altre domande da porre ai ns veterinari potete visitare la pagina dedicata e riempire il form:

Veterinario online, consulti e consigli su comportamento e salute dei pets

Il nostro “Veterinario online, consulti e consigli su comportamento e salute dei pets” non fornisce diagnosi online e neppure la prescrizione di farmaci. Si tratta di un servizio di informazioni ed orientamento che mai potrà essere considerato sostitutivo di una visita specialistica diretta con il medico veterinario. L’invio della domanda corrisponderà all’accettazione di questa condizione di utilizzo.

Per le emergenze rivolgersi al servizio veterinario più vicino.

 

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>