Fischietto ultrasuoni per cani: è legale?

di Valentina Commenta

A cosa serve il fischietto ultrasuoni per cani? Si tratta di uno strumento molto importante perché consente al padrone o a chi sta addestrando il cane di comunicare con lui senza utilizzare la voce ed è perfettamente legale se utilizzato nelle giuste frequenze.

Utili per addestrare i cani

Questi fischietti sono infatti tarati per essere utilizzati come alternativa alla voce negli atti di addestramento: esso, ad esempio può essere utilizzato per insegnare al cane a ritornare verso di noi se lo lasciamo libero senza aver bisogno di utilizzare il comando vocale. La cosa interessante è che si tratta di uno strumento silenzioso essendo appena percettibile da noi umani.

Quello che molti non sanno è che il fischietto a ultrasuoni venne inizialmente sperimentato sugli umani per verificare quanto potesse essere potente l’udito umano: fu Sir Francis Galton nel 1876 a dilettarsi con questa tipologia di studi, progettando questi tubicini in grado di emettere frequenze diverse e una volta finita la “sperimentazione umana” si passo a quella animale. E i risultati assunsero una importanza rilevante, ancor di più di quelli ottenuti per gli umani.

Lo studioso infatti osservò che tutti i cani di taglia piccola rispondevano al suono del fischietto, mentre quelli di taglia grande non lo facevano e che quindi per essere di valido utilizzo, in base alla taglia del cane, il fischio deve essere calibrato in maniera differente. Ed è per questo motivo che in vendita esistono diversi fischietti a ultrasuoni per cane.

Legale se le frequenze sono tarate in modo giusto

Tecnicamente i fischietti ultrasuoni per cani possono emettere suoni da 23 kHz a 56 kHz ed è questa la ragione per la quale noi non li sentiamo quasi mentre i cani li sentono perfettamente. Esistono in commercio anche dei modelli che consentono la modifica delle frequenze per essere utilizzati con cani differenti.

I fischietti messi in commercio non sono pericolosi o fastidiosi per i cani essendo tarati per poter essere utilizzati su di loro senza danni. Per capire quale sia il modello più adatto al nostro amico a quattro zampe è necessario fare un piccolo test: bisogna aspettare che il cane dorma, dopodiché dobbiamo iniziare a emettere un fischio a frequenze diverse. La frequenza giusta sarà quella con la quale il cane alza la testa o muove l’orecchio.

Sono da considerare illegali invece tutti gli strumenti che emettono ultrasuoni in frequenze che danno fastidio agli animali: il loro uso è un reato perché rientra nell’ambito del maltrattamento di animali, come segnalato anche nel codice penale.

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>