Feste di Natale e Capodanno, come gestire i pets in casa

di Fabiana Commenta

L’atmosfera delle feste sarà anche piacevole e ricca di allegria, ma la vigilia, il pranzo di Natale, il Capodanno e in generale l’atmosfera delle feste, possono creare qualche momento di disagio per i nostri amici a quattro zampe.  

Tante persone in casa e l’atmosfera più rumorosa del solito potrebbero innervosire i vostri animali domestici visto che per lo l’abitudine è sacra. 

natale, enpa, 10 pets che non digeriscono il Natale (FOTO)

Il consiglio è di non perderli mai d’occhio né in occasione di pranzi o cene, ma anche in occasione di momenti più conviviali. Indispensabile, durante tutto l’anno, non solo il microchip, ma anche il collare con la medaglietta e i riferimenti per potervi rintracciare in caso di fuga improvvisa. 

Ricordate che anche nei giorni di festa è indispensabile prendersi cura degli animali, trovare il tempo di stare con loro, di farli uscire, di giocare con loro e di farli stancare per essere più tolleranti con l’ambiente circostante. 

non solo per divertirli ma anche per stancarli un po’, in modo che siano più tolleranti verso chiacchiere, brindisi, risate e fuochi d’artificio. Evitate di legarli o chiuderli nella gabbietta mentre festeggiate o mentre ci sono i botti, si potrebbero fare male nel tentativo di liberarsi e innervosirsi ulteriormente. Se si rifugiano in un angolo della casa o sotto a un mobile, lasciateli fare, non cercate di tirarli fuori a tutti i costi, hanno solo bisogno di un luogo dove sentirsi protetti.

In occasione di pranzi e cene delle feste, è bene non cedere alla tentazione di viziarli con alimenti che potrebbero essere pericolosi per la loro salute: non c’è festa che tenga perché i pets devono continuare con le loro abitudini alimentari di tutti i giorni. 

Occhio quindi a concedere ai vostri animali domestici, che magari vi guardano con occhi supplicanti, tanti alimenti diversi: no all’uva che potrebbe essere pericolosa per i reni, no al cioccolato (addirittura velenoso) e ai dolci in genere (perché troppo zucchero è dannoso per gli animali). 

Vietati anche i frutti di mare che possono essere pericolosi per i disturbi intestinali, no al grasso animale e alla frutta secca che si digeriscono con difficoltà, no alle ossa piccole che possono danneggiare il palato o l’esofago dell’animale. No a cibi elaborati come sughi o pasta che possono essere poco digeribili così come anche la cipolla. Contrariamente a quanto si crede i cani non possono mangiare tutto o quanto meno è bene che non lo facciano per la loro salute. 

CANI, ECCO I CIBI DA EVITARE

photo credits | think stock

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>