Come pulire i giochi del cane

di Redazione 4

giocattoli caneI cani, soprattutto quando sono ancora cuccioli, hanno bisogno di giocattoli. Soprattutto per evitare che addentino i nostri mobili e i vestiti, gli stracci e più in generale qualsiasi cosa gli capiti sotto tiro e ci distruggano casa.

In commercio esistono giocattoli di varie forme, materiali e dimensioni. Quando li acquistate, sappiate che presto o tardi andranno distrutti. Anche quelli che ci sembrano più resistenti. I cani si ci mettono d’impegno a farli in mille brandelli. Oggi vedremo come pulire i giochi del cane per garantire igiene e sicurezza sia al nostro amico a quattro zampe che alla nostra famiglia.

  • Giocattoli di peluche o panno. Dopo aver acquistato un detergente naturale specifico per gli animali domestici, atossico, possiamo tranquillamente lavare questo genere di giochi in lavatrice, con un ciclo di acqua calda (e centrifuga per garantire un’asciugatura più rapida): il calore uccide eventuali germi o batteri ancora presenti.
  • Palline da tennis. Anche le palline da tennis e altri giocattoli realizzati con lo stesso materiale possono essere infilati in lavatrice con un detersivo specifico per indumenti e giochi dei pets. Per fare prima e restituirli in fretta al cane, potete passarli nell’asciugatrice e voilà saranno come nuovi in pochi minuti.
  • giochi per cane cordaCorde. Un bel gioco per il cane, ma presto diventano logore e non assumono quello che si definisce propriamente un bell’aspetto. Bagnate la corda e pulitela come fareste con una spugna, strizzandola per eliminare tutta l’acqua in eccesso. Per asciugarla poggiatela su di un piatto (da utilizzare solo per questo scopo) e inserite per un minuto nel forno. Lasciate raffreddare completamente prima di restituirla al cane. Sarà come nuova. Anche se l’effetto pulito durerà poco!
  • Giocattoli di plastica o nylon. Riempite il lavandino con acqua calda e lasciate qualsiasi tipo di giocattolo di gomma, plastica, nylon in ammollo per circa 30 minuti. Utilizzando un spazzolone piatto con sapone antibatterico, grattate via la sporcizia prima di risciacquare accuratamente e rimetteteli in ammollo per altri 30 minuti. Quindi sciacquate un’ultima volta prima di posarli su un tovagliolo di carta assorbente, farli raffreddare ed asciugare accuratamente.
  • Ossa naturali. Simile alla tecnica di lavaggio dei giocattoli di gomma: sciacquati nel lavandino ma senza sapone dal momento che potrebbe infiltrarsi nella struttura dell’osso e permeare. Strofinate via lo strato di sporco più esterno (ed eventuali tracce di polvere), risciacquate e lasciate asciugare completamente prima di restituirlo al cane.

[Fonte: Petsugar]

Commenta!

Commenti (4)

  1. Care persone io adoro i cani sino a svenire e non sono contenta di coloro che portano i cani randaggi nei canili per farli uccidere.

    Io credo che tutti i cani possono addomesticare per bene

  2. giusto Ilaria, ogni cane può essere addomesticato, con amore e dedizione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>