Capodanno: le regole Aidaa per i cani ed i gatti

di Redazione Commenta

La sera di Capodanno è poco apprezzata dai nostri amici a quattro zampe: i botti ed i continui scoppi di petardi alimentano le loro paure e li fanno spesso fuggire terrorizzati. Per evitare ciò l’associazione Aidaa per la tutela degli animali, ha stilato un vero e proprio decalogo con alcune regole da rispettare per far trascorrere una bella serata anche ai nostri amici pelosi.

Aidaa inoltre, anche quest’anno, mette a disposizione un telefono amico, cui i volontari risponderanno al numero 3926552051, attivo dalle ore 16 del 31 dicembre fino alle ore tre della notte. Attraverso tale telefono amico i volontari potranno dare indicazioni e consigli e nella notte per dare informazioni in merito ai pronto soccorsi veterinari aperti.

Per quel che attiene alle regole Aidaa, ecco quelle previste per i cani, per aiutarli a superare indenni la notte di capodanno:

1 – Non mostrarsi troppo protettivi, alimenta le loro paure.
2 – Minimizzare l’impatto dei botti accendendo la musica.
3 – Non tenerli legati alla catena potrebbero strozzarsi.
4 – Passeggiare con il cane saldamente al guinzaglio.
5 – Assicurarsi per tempo che siano facilmente identificabili.
6 – Se l’animale fugge cercatelo in canili e fate la denuncia.
7 – Non rafforzare la loro paura dei botti agitandovi.

Oltre alle regole per i cani, sono state stilate anche quelle per i gatti:

1 – Non guardarli negli occhi, potrebbero diventare aggressivi.
2 – Manifestare indifferenza accendendo musica o tv.
3 – Non lasciarli soli in giardino o in balcone.
4 – Preparargli un rifugio alternativo, magari sotto il letto.
5 – Anticipare l’orario dei bisogni chiedere un blando sedativo.
6 – Assicurarsi che siano identificabili per tatuaggio.
7 – Se il gatto scompare cercarlo subito in zona.
8 – Preparare una locandina con foto e numeri telefonici.

Infine come dimenticarsi degli uccelli? Sono molti quelli che vivono negli appartamenti e che dunque potrebbero risentire degli antipatici botti. Per quelli selvatici che si alzano istintivamente in volo per fuggire ai rumori e, a causa del buio e del panico potrebbero andare a sbattere contro edifici e strutture urbane. Molti purtroppo muoiono sul colpo o poco dopo, a causa dei traumi subiti dice la LAV lega anti vivisezione. Niente botti per capodanno please!

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>