Prendeva a calci il proprio cane. Un video l’ha incastrato

di Redazione 1

Il video girato da un vicino di casa  ha “cantato”. Prendeva a calci il proprio cane, uno Stafforsshire bull terrier, che terrorizzava con un palo di ferro. Se penso che poteva reagire e persino sbranarlo, quasi mi dispiace che non l’abbia fatto. Sono parole forti, mi rendo conto, ma quando mi capita di sentire storie di violenza sugli animali, mi vergogno di far parte del genere umano.

Il filmato, ritraeva l’uomo picchiare il suo cane, ma grazie all’intervento del vicino è stato arrestato e denunciato per maltrattamento di animali. Cosa aveva fatto di “sbagliato” questo povero Stafforsshire bull terrier per meritarsi tante botte? Cercava semplicemente di avvicinarsi alla porta di ingresso. Questo si, che è un buon motivo per dargliele di santa ragione… Inoltre, nelle sequenze del video appare anche una donna che esce per spaventare il cane con un frustino.

Il filmato, non poteva certamente passare inosservato, anche perché grazie alla rete è iniziato un tam tam generale tra gli utenti di Facebook e Twitter. Gli animalisti, così, si sono dati appuntamento davanti all’abitazione dell’uomo, che vive a a Grimsby, nel Lincolnshire e l’hanno atteso fuori fino a quando non è stato trascinato in carcere dalla polizia.

Il povero cane è stato preso in carico dall’Animal Grimsby Blue Cross Hospital, un rifugio per animali, per ulteriori controlli. Sembra che la polizia, in merito a questo caso, avesse ricevuto già altre segnalazioni, ma in mancanza di prove che potessero inchiodarlo in modo inequivocabile, era difficile fare irruzione nella casa dell’uomo per arrestarlo. L’importante è che ora sia stato acciuffato e punito, forse non abbastanza… e che il cane si trovi in un luogo sicuro, dove possa essere accudito e amato.

Del resto, i cani, in cambio del loro affetto incondizionato, non chiedono nulla se non un po’ di coccole e carezze, ma troppo spesso quello che ricevono è solo tanta cattiveria.

Commenta!

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>