Il cane che conta e sa fare operazioni matematiche? Una bufala

di Redazione Commenta

Cane che conta insieme al padrone

Lavorare con il proprio cane è un sogno di molti, alcuni affiancano alla loro attività sociale un amico a quattro zampe magari per salvare persone in mare oppure svolgendo un servizio di pet therapy. Altri invece utilizzano Fido per mendicare negli angoli delle nostre città e, con uno scopo altrettanto deplorevole, insegnano delle truffe per guadagnare popolarità e, in alcuni casi, danaro.

Il signore che vedete in foto insieme al suo Labrador vive nel Montana negli Stati Uniti d’America, è divenuto famoso  grazie ad una capacità molto particolare nel suo cane con delle capacità matematiche che lo contraddistinguono dagli altri esemplari. David Madsen, il suo padrone con il naso lungo, ha dichiarato all’MSNBC Today: “Quando andiamo al parco gli dico quanti cani ci sono, per esempio sei, poi gli comunico che tre sono andati via e gli chiedo quanti ne sono rimasti. E lui risponde, bau bau bau!”

Il Labrador sarebbe in grado di fare sottrazioni, addizioni e addirittura alcune divisione, memorizza anche le radici quadrate. Il capo dei Vigili del Fuoco di Flathead Lake testimonia che Beau, il cagnolone in foto, conta anche meglio di molti bipedi: “L’ho visto rispondere alle domande di Dave e fare le moltiplicazioni. Gli ha chiesto quanto fa 4×2 e lui ha abbaiato otto volte. E’ incredibile!” Masden ha deciso di adottare Beau dodici anni fa e, a detta sua, gli ha insegnato le operazioni matematiche dopo essersi accorto della vivacità intellettuale del suo labrador: “Da piccolo faceva un sacco di giochi creativi e inventava complicati stratagemmi per non farsi trovare e prendere. Ho avuto un sacco di cani nella mia vita, ma nessuno così intelligente”.

La storia potrebbe sembrare anche credibile se non ci fosse un trucco conosciuto anche dal più sprovveduto educatore cinofilo. In realtà non è un trucco ma un iter educativo che si svolge insegnando al cane ad abbaiare in seguito ad un movimento del conduttore. Successivamente il conduttore indica un’operazione, ad esempio 5-3, e comunica al cane, utilizzando il movimento associato all’abbaio, di abbaiare due volte.
Un trucco vecchio che riesce ancora a fare scalpore, i cani sono animali intelligenti e hanno dimostrato di saper contare in natura anche senza trucchi di questo tipo, senza la necessità che il padrone lo faccia abbaiare quante volte vuole per stupire un gruppo di persone.

Fonte

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>