“Vacanze romane con gli animali”: il Comune di Roma contro gli abbandoni estivi

di Redazione 1

vacanze romane con animali

Anche il Comune di Roma scende in piazza con una nuova campagna contro l’abbandono estivo degli animali, dal titolo “Vacanze romane anche per gli amici a quattro zampe”; la campagna di sensibilizzazione del Comune di Roma prevedere l’affissione di oltre duemila manifesti che verranno affissi nelle zone più strategiche della città per informare i proprietari sui luoghi nei quali è possibile lasciare i propri animali prima della partenza.

I manifesti riportano, oltre all’immagine di una ragazza o di una ragazzo che bevono una bibita in spiaggia insieme al proprio cane, il numero verde del call center presso il quale è possibile chiedere informazioni sui servizi per animali presenti nella Capitale: dai cat ai dog sitter alle strutture private convenzionate con il Comune, fino ad alberghi e ristoranti accessibili con animali.

Il numero del call center è 800.088.211, e nel mese di luglio è in funzione dalle 9:00 alle 21:00 dal lunedì al venerdì e il sabato dalle 10:00 alle 14:00, mentre nel mese di agosto sarà in funzione dalle 9:00 alle 18:00 da lunedì al venerdì e il sabato con gli stessi orari di luglio.

Oltre ai manifesti, la campagna del Comune di Roma prevede passaggi in radio sulle emittenti locali e video sui circuiti delle metropolitane capitoline. Abbandonare un animale è giustamente un reato che prevede fino a un anno di reclusione e multe fino a diecimila euro. Secondo le stime, ogni anno in anno, in Italia, quasi un milione di animali vengono abbandonati e circa l’80% di essi finiscono vittime di incidenti stradali; ecco l’assessore all’Ambiente Fabio De Lillo cos’ha dichiarato:

Ogni anno in Italia vengono abbandonati quali un milione di animali e di questi l’80% muore sulle strada entro 20 giorni. Oltre a sensibilizzare i romani vogliamo offrire loro alternative valide all’abbandono.

Secondo l’assessorato all’ambiente una delle cause di questo triste fenomeno è da imputare alla scarsa informazione sugli animali, per cui, la campagna ha anche l’obiettivo di sensibilizzare la cittadinanza a parlare con gli allevatori e i veterinari prima di decidere di prendere un animale.

[Fonte: roma.corriere.it]

Commenta!

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>