leonardo.it

I disturbi e le malattie più comuni dei pesci rossi

 
Francesca Spanò
17 settembre 2010
commenti

Chi non ha mai posseduto nella propria vita un piccolo acquario con un pesciolino rosso, magari piccolo trofeo di una fiera cittadina o di un gioco tra amici? A volte osservarli, oltre ad infondere una certa serenità, grazie ad i loro movimenti leggeri e ipnotici, fa tornare indietro nel tempo e ricordare l’infanzia trascorsa dietro il vetro ad osservarne l’aspetto, immaginando che con la loro boccuccia aperta volessero comunicarci la voglia di tornare negli spazi più ampi dai quali provengono. Altre volte, invece, sono i silenziosi amici di una classica famiglia italiana, ma come tutte le creature viventi possono ammalarsi anche gravemente.

Ecco alcune tra le malattie più comuni che possono colpire i pesciolini rossi:

  • La necrosi delle pinne è causata da vari batteri, ma a scatenarla può essere l’habitat o lo stress. In realtà, può interessare anche altre specie e la si può notare dopo il trasporto e quando il pesce entra in contatto in piccoli ambienti con specie diverse. Inutile dire che l’intervento deve essere immediato per sperare in una guarigione, altrimenti le pinne potrebbero scomparire e lo stesso vale per il peduncolo caudale. Molti esperti nella cura di tali disfunzioni, utilizzano bagni medicati di ossitetraciclina ripetuti per meno di una settimana.
  • foruncolosi: anche questa volta la colpa è di un batterio che colpisce soprattutto negli acquari sovrappopolati e quando le condizioni di pulizia dell’acqua lasciano a desiderare. Nella forma acuta, il pesciolino muore anche senza sintomi apparenti, in altri casi compaiono dei tipici foruncoli cutanei purulenti che possono trasformarsi in ascessi.
  • nel caso della malattia branchiale, interviene un microbatterio che agisce dove è presente una sovrappopolazione o un forte accumulo di deiezioni.I pesci che ne soffrono non mangiano più e se non si interviene sopraggiunge la morte per asfissia. Non appena si nota che non gradiscono nutrirsi, quindi, è meglio optare per un controllo da uno specialista.

Commenta!

Articoli Correlati
Disturbi urinari nel gatto

Disturbi urinari nel gatto

I disturbi urinari nel gatto possono essere causati da diversi fattori scatenanti, tra i quali calcoli nella vescica, infezioni, ostruzioni uretrali e da una condizione patologica chiamata cistite idiopatica felina […]

Pesci rossi come premio: multato

Pesci rossi come premio: multato

A Venezia pochi giorni fa un giostraio è stato multato per aver detenuto dei pesci rossi dentro alle bocce di vetro, considerate troppo anguste per il corretto e naturale movimento […]

Malattie dei pesci, parte terza

Malattie dei pesci, parte terza

Nel nostro ed ultimo appuntamento per scoprire le malattie dei pesci d’acquario e cercare di combatterle, ci occuperemo dell’affanno: se notiamo i nostri pesci nuotare a pelo d’acqua e boccheggiare, […]

Malattie dei pesci parte seconda

Malattie dei pesci parte seconda

Continuiamo a parlare delle malattie che maggiormente possono colpire i pesci all’interno dell’acquario: oggi ci occuperemo dell’Oodinium, che altri non è se non l’equivalente dell’ittioftiriasi negli acquari marini. La differenza […]

Le malattie dei pesci d’acqua dolce

Le malattie dei pesci d’acqua dolce

I nostri pesci, contenuti all’interno della vasca e dunque in un ambiente protetto, possono comunque essere soggetti a malattie: spesso si tratta di patologie semplici da curare e di facile […]