Volpino di Pomerania, i suoi bisogni

di Valentina Commenta

Quali sono i bisogni del volpino di pomerania? Una domanda questa che qualsiasi futuro padrone di questa razza di cane deve porsi: solo in questo modo si potrà fare davvero il bene di questo animale.

Cane da guardia nonostante le dimensioni

Il suo aspetto lo fa amare molto perché sembra quasi un peluche per via delle sue dimensioni e del pelo molto morbido: molti non sanno però che questa razza non nasce come cane da compagnia. Parliamo invece di un cane da guardia che nei tempi antichi veniva usato in nord Europa per difendere i villaggi grazie alla sua resistenza alle basse temperature.

Ci si trova quindi davanti a un piccolo guerriero le cui misure ridotte non devono portare fuori strada dato che le sue caratteristiche fisiche sono direttamente derivanti dagli Spitz cani molto resistenti. Per questo bisogna parlare di una motivazione cinestesica alta che si traduce per il volpino di pomerania della necessità di muoversi molto e di esplorare per dare ampio spazio alla sua curiosità.

Come “nipote” degli antichi spitz, questo cane risulta essere molto territoriale: non c’è da stupirsi se prima o poi lo si troverà a scacciare senza paura chiunque riterrà elemento di disturbo per il suo territorio e la sua famiglia. E attenzione, non lo farà in silenzio: abbai e ringhi non verranno risparmiati né in quantità né in qualità. A tal punto che in alcuni casi potrebbe risultare anche fastidioso.

Il volpino di pomerania sente il bisogno di comunicare e lo fa anche attraverso la propria postura e lo sguardo.

Volpino di pomerania non ama i passeggini per cani

Quando si parla del volpino di pomerania è importante non dimenticare di quanto bisogno abbia di compagnia. E in particolare di quella dell’umano che considera come il suo riferimento principale. Se lasciato solo soffre molto la solitudine e la frustrazione che ne deriva spesso lo porta a espressioni di disagio attraverso vocalizzi di una certa importanza.

Dettaglio importante: a meno che a lui non piaccia perché abituato, l’essere troppo in braccio o in passeggini per animali, non è qualcosa che lo renda particolarmente felice. Il sentirsi svilito da questo punto di vista potrebbe portarlo a reagire nei confronti di chiunque tenti di accarezzarlo. Il fatto che si tratti di una razza di cane non troppo sociale di certo non aiuta da questo punto di vista.

Come fare contento questo animale? Ovviamente facendolo divertire e sfogare attraverso lunghe passeggiate, anche in città aiutandovi con una pettorina e un guinzaglio adeguato alle sue dimensioni e attività.

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>