Vicenza: sì ai cani guida nei luoghi pubblici

di Redazione 1


Finalmente una campagna di sensibilizzazione per l’ingresso dei cani guida per ciechi nei luoghi pubblici: dopo tanti episodi di insensibilità ed ignoranza che hanno visto come protagonisti cani guida rifiutati da bar, ristoranti e cimiteri, oltre ad una chiesa, ecco che la città di Vicenza si da da fare, per sensibilizzare non solo la cittadinanza ma soprattutto coloro che gestiscono esercizi commerciali aperti al pubblico.

Agli esercizi commerciali in questi giorni è stata recapitata una brochure informativa che riporta al suo interno i testi delle leggi n. 60/2006 e n. 37/1974, che tutelano il diritto del non vedente accompagnato dal cane guida, di poter accedere liberamente in ogni luogo aperto al pubblico. Un’iniziativa che vuole ricordare e sottolineare come per una persona non vedente il cane rappresenti una vera e propria guida sicura ed indispensabile per affrontare la quotidianità.

I non vedenti affidano giorno dopo giorno al cane la propria personale indennità, fidandosi di lui e del suo istinto. Attraverso questa campagna di sensibilizzazione si intende sottolineare l’insostituibile ruolo del cane guida per la piena autonomia e mobilità delle persone prive di vista, indispensabile per attraversare la strada, salire sui mezzi pubblici e molto altro ancora.

Negare l’accesso ad un vedente ed al suo cane guida in un luogo pubblico denota non solo ignoranza legislativa e scarsa sensibilità, ma è un vero e proprio atto discriminatorio, capace di gettare il non vedente in uno stato di forte umiliazione, stante la negazione dei propri diritti civili ed umani.

Commenta!

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>