Topolino bianco, il più conosciuto tra i roditori

di Redazione 9

topolino bianco

Il nome scientifico del topolino bianco è mus musculus albino, denominazione con la quale si indica un piccolo roditore lungo circa 5 centimetri, con una coda lunga più o meno lo stesso. Sono animali notturni, quindi abitualmente dormono di giorno e sono attivi durante la notte.

I topolini bianchi possono essere tenuti in casa in una gabbia di plexiglass chiusa; non vanno bene quelle con le sbarre usate di solito per i criceti, perché i topolini bianchi sono molto piccoli e potrebbero passare attraverso le sbarre. Sul fondo va disposta una lettiera fatta di segatura e legnetti: assolutamente da evitare la sabbia igienica per gatti.

La gabbia deve essere il più grande possibile e deve essere arredata con la classica ruota da criceti, da piccoli appoggi sui quali il topolino possa arrampicarsi e da legnetti con i quali i piccoli possano rifarsi i denti. Nella gabbia si devono sistemare anche delle strisce di giornale o di fazzoletti di carta non profumata né colorata grazie alla quale l’animaletto potrà farsi il nido. La gabbia va sistemata in un posto non soleggiato e lontana dalle correnti d’aria; la lettiera va cambiata due volte alla settimana.

Il topolino bianco si nutre di verdura e frutta e del classico mangime per roditori a base di cereali e semi, e dato che mangia poco, una manciata è sufficiente per un paio di giorni. L’acqua va sistemata nel classico beverino a parete e deve essere sempre fresca e abbondante.

I topolini sono animali piuttosto timidi, ma si abituano presto a stare insieme alle persone, e una volta superata la diffidenza iniziale sono affettuosi e giocherelloni, e difficilmente mordono; per abituarli alla vostra presenza bisogna prenderli in mano tutti i giorni, con molta delicatezza, cercando di trasmettergli sicurezza; una volta abituati si divertiranno molto a giocare con voi e a cercare di arrampicarsi.

È importante non mettere mai nella stessa gabbia topi maschi, anche se nati dalla stessa cucciolata, perché possono diventare molto aggressivi, e addirittura arrivare ad uccidersi; le femmine invece possono convivere tranquillamente. La vita media di un topolino bianco è di circa 3 anni.

Commenta!

Commenti (9)

  1. Grazie per questa nota introduttiva ai topini bianchi,
    ne ho trovato uno per strada, forse abbandonato ..
    e con i tuoi consigli cercherò di curarlo bene 😉

    1. Daiii che carino!!! in bocca al lupo per il tuo nuovo amichetto allora! e se ti va postaci una sua foto così lo conosciamo! 🙂

  2. io ho un topo bianco che non si fa prendere in mano

  3. porta la foto baby

  4. grazie mille x le informazioni…così potrò dare il meglio ai miei topolini

  5. ciao vrrei dei consigli su come fare un giaciglio perfetto al mio nuovo topolino bianco con occhi rossi. puo’ ritenersi fortunato perche’ doveva servire da cena x un pitone in ricovero da un veterinario, e siccome non stava bene non e’ finito nella sua pancia, io li ho convinti a farmelo regalare dai veterinari che lo hanno detto alla proprietaria del pitone,e cosi’ stasera stilton inizia la sua vita com me.
    io non sono pratica di topini ho un coniglio 30 gatti,ma ben lontani da stilton,un cagniolino e 3 piccioni, ma del topino non so nulla .aiutatemi per piacere. grazie lore

  6. Io oggi mi sto prendendo un topolino bianco e grazie a questi consigli sono sicura che riuscirò ad accudirlo bene,grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>