Sulmona, è psicosi per l’orsa Peppina e i suoi tre cuccioli

di Fabiana Commenta

Torna a farsi vedere in quel di Sulmona, Peppina, un esemplare di orso marsicano stavolta accompagnata dai suoi tre cuccioli.

Dopo l’avvistamento dello scorso mese, Peppina è apparsa fra i cortili di Case Macilli, tra Pettorano e Sulmona e ha fatto razzia di quattro polli e cinque conigli.

Ad avvertire i veterinari dell’Asl e i carabinieri forestali, il proprietario del pollaio, Rodolfo Franciosa e i rilievi condotti hanno confermato che l’incursione era stata opera di Peppina. 

Bentornata a casa!!! 

Da qualche giorno abbiamo accertato la presenza stabile dell’orsa Peppina con i suoi 3 cuccioli al seguito. L’eccezionalità dell’evento, di una femmina con la sua prole nella nostra Riserva, conferma la lungimiranza nella sua istituzione e l’importanza di questo territorio per il futuro della specie.

Pur se entusiasti per la circostanza, allo stesso tempo raccomandiamo a tutti i possessori di recinti elettrificati di volerli riattivare nel più breve tempo possibile, confermando la nostra consueta disponibilità nel supporto per qualsiasi eventuale necessità.

Questo il messaggio dei responsabili della Riserva del Monte Genzana che cerca anche di placare la psicosi che si è venuta a creare in queste ore e che aveva già invitato a riattivare i recinti elettrificati.

Peppina è dotata di radio-collare ed è ben nota agli operatori del Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise: generalmente si aggira in un’area compresa tra la Riserva naturale regionale Monte Genzana Alto Gizio e il Parco nazionale della Majella, ma quando, come adesso, è in cerca di energie da accumulare per il letargo, si avventura anche fino ai centri abitati.

I cittadini residenti nella zona di Valle Larga però non sono tranquillo e chiedono misure da parte dell’ente Parco per monitorare le continue incursioni dell’orso che diventano pericolose per i residenti e per l’animale stesso.

 

photo credits | Facebook

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>