Poliziotto attira Pit bull e gli spara 3 volte (VIDEO)

di Tippi Commenta

Un poliziotto texano ha ucciso un Pit bull affermando che fosse aggressivo. A sostenere la sua tesi anche il dipartimento di polizia di Cleburne dove l’agente presta servizio, ma è spuntato un video (diffuso dallo stesso dipartimento), che sembra raccontare un’altra versione dei fatti…

Secondo il dipartimento di polizia, il cane aveva un atteggiamento aggressivo e stava correndo verso il loro agente, ma nel filmato si vede chiaramente il poliziotto con la pistola in mano attirare l’attenzione dei 2 Pit bull con dei bacini. I cani, infatti, al richiamo affettuoso rispondono scodinzolando e non correndo contro nessuno. A questo punto, il poliziotto passa all’attacco sparando per ben 3 volte contro uno dei due cani, uccidendolo.

L’altro peloso, che prima tenta di fuggire, resta lì fermo e spaventato per poi essere catturato dagli operatori. L’agente, che sembra abbia risposto ad una chiamata che segnalava la presenza di due cani aggressivi, ha scritto nel rapporto:

Quando i cani si sono avvicinati stavano scodinzolando e non sembravano essere aggressivi. Però quando erano a pochi metri da me, uno di loro, il maschio marrone, si è accovacciato e ha assunto una postura aggressiva e ha iniziato a ringhiare.

Questa versione dei fatti non ha convinto assolutamente la proprietaria dei 2 Pit bull, la quale ha dichiarato che Max (questo il nome dell’animale ucciso), non ha mai ringhiato contro nessuno e non è mai stato aggressivo. Secondo la donna, quindi, l’agente avrebbe aperto il fuoco senza alcun valido motivo.

Sull’incidente è stata aperta anche un’indagine per stabilire come siano andate davvero le cose. Fobia da Pit bull?… Guardando il video, onestamente, non mi sembra che il poliziotto fosse stato costretto a usare la sua pistola per difendersi… e voi, cosa ne pensate?

Via e Photo Credit| PoliceStateUSA.com

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>