Il manifesto per “La coscienza degli animali”

di Redazione Commenta

Una vera e propria mobilitazione popolare. Così si può definire la partecipazione degli oltre 64.000 milioni di italiani che hanno sottoscritto il manifesto “La Coscienza degli Animali” ideato dal Ministro Michela Brambilla e dal senatore Umberto Veronesi.

Com’è spiegato nelle pagine del sito creato per ospitare il manifesto e la sua sottoscrizione, ovvero www.lacoscienzadeglianimali.it, il progetto è nato per:

contribuire alla creazione di una nuova cultura di amore e rispetto per gli animali e i loro diritti.

Non solo politici; promotori e firmatari del manifesto sono anche artisti, scrittori, giornalisti e registi del calibro di Susanna Tamaro, Dacia Maraini, Franco Zeffirelli, Vittorio Feltri, Don Luigi Lorenzetti e Renato Zero.

Il manifesto si pone come obiettivo quello di difendere tutti gli animali che, in quando esseri viventi devono essere rispettati, e quindi far cessare tutte le crudeltà di cui troppo spesso sono vittime: dal loro uso nei circhi, agli allevamenti intensivi per la macellazione o per il mercato delle pellicce, dall’abbandono alla caccia, passando per la vivisezione. Proprio in riferimento a questo tema, i garanti del manifesto hanno spedito una lettera al Parlamento Europeo per chiedere la revisione della legge sulla sperimentazione degli animali.

Ecco alcune dichiarazioni del Ministro Brambilla:  

In queste ore, il numero di coloro che hanno aderito alla nostra iniziativa ha continuato a crescere senza sosta, sono già oltre 64mila i firmatari. Finalmente si è messo in moto quel cambiamento culturale necessario per un grande Paese come il nostro e per la cui realizzazione, tutti noi che amiamo gli animali, tanto abbiamo lavorato. Io e gli altri amici, garanti di questo manifesto, abbiamo scelto di scendere in campo e dedicare il nostro impegno per essere la voce di chi voce non ha.

E ancora:

La battaglia in difesa degli animali è prima di tutto una battaglia di civiltà e come tale, non può e non deve avere colore politico ma essere trasversale.

[Fonte: libero-news.it]

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>