Incendi Australia, a rischio sopravvivenza molte specie animali

di Valentina Commenta

Milioni di animali uccisi dalle fiamme che rischiano di causare l’estinzione di centinaia se non di migliaia di specie: è questo uno dei tanti conti che gli incendi in Australia stanno presentando al mondo.

incendi australia specie a rischio estinzione

Sopravvivenza delle specie autoctone a rischio

Sono ormai innumerevoli gli incendi che da settimane stanno mettendo a ferro e fuoco il continente australe, riducendo in cenere le foreste primarie e i loro habitat. Non solo gli esseri umani sono messi in pericolo dal propagandarsi delle fiamme ma anche gli animali, domestici e non, che si trovano loro malgrado lungo la pericolosa linea del fuoco. I koala sono solo uno dei simboli di questa tragedia che si sta consumando: la loro lentezza spesso non gli concede di scappare in tempo dagli alberi in fiamme. Ed insieme a loro, a perire, molte specie che ora rischiano di estinguersi.

Un esempio tra tanti? Quello degli uccelli ed in particolare dei cacatua: questa varietà di “pappagallo” sta morendo in modo massivo per effetto del calore sprigionato dagli incendi, un problema che colpisce anche molti marsupiali come i wombati ed i canguri. Come ha sottolineato Mark Graham, ecologo del Nature Conservation Council nel corso di un’audizione al Parlamento del Nuovo Galles del Sud, una delle zone più colpite:

Gli incendi hanno bruciato così in fretta che negli alberi c’è stata una significativa mortalità degli animali, ma ora c’è un’area così grande che è ancora in fiamme e nella quale è difficile pensare di trovare qualche animale vivo.

Tante perdite e difficoltà di ripresa

cacatua tra uccelli a rischio in australia

Le speranze di perdite meno cospicue di quelle stimate sono davvero poche. Per i soli cambiamenti climatici le Nazioni Unite avevano stimato in 1800 le specie animali e vegetali a rischio estinzione in Australia: numeri che dovranno essere visti al rialzo a causa degli incendi in corso.

A dura prova è stata messa anche la sopravvivenza degli ornitorinchi, degli echdina e delle volpi volanti, una particolare specie di pipistrello che si nutre principalmente di frutta. Nel loro caso inizialmente gli adulti sono riusciti a salvare i propri cuccioli inizialmente: ora è possibile osservare come tendano ad abbandonarli perché non riescono più a provvedere alla loro alimentazione. E per quanto siano al lavoro, le squadre di recupero degli animali hanno difficoltà nel riuscire a gestire la salvaguardia di tutti nelle attuali condizioni.

Quella causata dagli incendi in Australia è una tragedia dal punto di vista faunistico che necessiterà di molto supporto e collaborazione per risolversi.

Photo Credit foto incendio | AFP

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>