Halloween consigli per tutelare i pets

di Redazione Commenta

Halloween consigli per tutelare i pets

La sera di Halloween si avvicina: mancano ormai poche settimana a questo evento che riverserà per le strade italiane milioni di persone pronte a festeggiare con maschere, mantelli e chi più ne ha, più ne metta! Non saranno indenni ai festeggiamenti anche gli animali domestici, per i quali occorrerà però fare molta attenzione: oggi vi forniremo qualche consiglio utile per divertirvi insieme al vostro pets ma senza conseguenze spiacevoli, consigli che sono stati forniti anche dall’Aspca, l’American Society for the Prevention of Cruelty to Animals. Iniziamo dalla più classica delle richieste di Halloween: dolcetto o scherzetto? Niente dolcetto per gli amici a quattro zampe: nessuno strappo alla dieta, la cioccolata e gli zuccheri fanno male ai pelosini e non si deve cadere in tentazione.
Un occhio di riguardo anche per zucche, che brilleranno nella notte: il cane potrebbe sia farsi male con le candele sia potrebbe ingerirne delle parti. Anche se la zucca non è tossica si tratta di un alimento difficile da digerire. Lo stesso dicasi per i cavi elettrici dei festoni illuminanti o simili: soprattutto i gatti possono avere la curiosità di andarci a giocare e di conseguenza di farsi male. Poneteli in maniera tale che l’animale domestico non possa raggiungerli facilmente. Molti proprietari di cani non resisteranno alla tentazione di voler vestire il loro amico con costumi, più o meno ridicoli, per renderli parte integrante della festa. Fate attenzione anche in questo caso, all’atteggiamento del vostro amico peloso.

Se il pets è abituato ad essere maneggiato e vestito nessun problema, ma se si tratta della prima volta meglio lasciarlo stare: verificate poi che il costume non sia troppo pesante, stretto o realizzato in modo che ne renda difficili i movimenti, verificate che sia realizzato in fibra naturale, dato che i tessuti sintetici si elettrizzano sfregando il pelo dell’animale. Altri due elementi da tenere a mente: occhio ai botti dei petardi che purtroppo in queste sere sono all’ordine del giorno ed occhio alla piastrina di identificazione. Ogni cane deve essere microchippato ma anche una piastrina con numero di telefono al collo non fa male, in considerazione del fatto che Fido potrebbe scappare a causa della paura per i botti.

Fonte: Aspca

Foto credits: Thinkstock

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>