Dog jogging, come allenarsi con il cane

di Fabiana Commenta

Alternare la corsa alla passeggiata veloce vi consente di fare sport insieme al vostro amico peloso

La bella stagione è arrivata ed è arrivato il momento di sfruttare al meglio le ore di luce che abbiamo a disposizione per stare all’aria aperta e godersi il bel tempo.

ginnastica per il cane

Chi vive con un amico a quattro zampe in realtà sa che non c’è tempo che regga: il vostro amico peloso ha assoluto bisogno di movimento quotidiano, ma con l’arrivo dell’estate potreste anche dedicarvi al dog jogging facendo post insieme al vostro amico a quattro zampe. 

Pensate che alternando la corsa alla camminata si bruciano anche fino a 350 calorie all’ora.

Insomma, se avete un cane, al di là della razza e della stazza, ecco il momento giusto per cominciare a fare sport insieme: il trucco è proprio quello di trasformare il vostro solito giretto in una sessione di fitness utile per voi e divertente per lui.

Attenzione però alla razza del vostro cane: dovete capire che se si tratta di una taglia mini, non è particolarmente adatto al running e dovrei eliminare le sessioni di spost insieme. In questo caso andrà benissimo una passeggiata veloce insieme che va bene a entrambi.

Se invece il vostro cane è di taglia media o grande, allora va benissimo alternare la corsa al walking: potrete alternare anche 15 minuti di corsa a 10 minuti di walking per arrivare a un’ora intera di allenamento. 

Tenete conto che se il cane non è allenato è necessario prepararlo gradualmente.

Aumentate pian piano i minuti della camminata e poi cominciate ad alternare la camminata veloce alla corsa.

Dovete infatti tenere presente che i quattro zampe, eccetto i levrieri, sono sprinter, ma non hanno resistenza e vanno abituati perché possano recuperare e acquistare fiato.

Attenzione particolare deve essere prestata al terreno nel momento in cui fate sport e non vi limitate alla solita passeggiata: per tutelare il benessere delle zampe e dei cuscinetti ricordate che l’asfalto non è la scelta giusta. Sì invece al prato e alla terra battuta, terreni che oltre a non ferire i polpastrelli, riescono ad ammortizzare al meglio l’impatto sulle articolazioni.

NIENTE RISARCIMENTO SE I LCANE AGGREDISCE CHI FA JOGGING

photo credits | think stock

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>