Tricase, un canile tra ignoranza e cattiva gestione

di Redazione Commenta

cucciolo

Tricase è un paese del Salento, piccolo, dove il sole splende tutto l’anno e dove il comune si è reso complice delle sofferenze di decine di piccoli amici a quattro zampe: l’ignoranza ed il cinismo in questa brutta storia regnano sovrani. Il canile del paese, pubblico, è allo stremo, pieno di cani malridotti e sofferenti dei quali nessuno sembra curarsi oltre ai volontari che si occupano della struttura.

Struttura che tra l’altro è fatiscente, quattro mura, gabbie, reti e filo di divisione: in tutto questo orrore occhi spauriti, malattie che prolificano come neoplasie, Leshmaniosi e simili. E l’asl pugliese deve tenere ricoverati tutti questi cani nel canile, cani che ovviamente difficilmente verranno adottati in quanto malati. I volontari fanno di tutto per favorire le adozioni o comunque la conoscenza degli animali alle famiglie locali, attraverso fotografie o altre attività ma il tutto si risolve spesso in una bolla di sapone.

L’amministrazione dal canto suo risponde che non vi sono anomalie e che il canile, pur sovraffollato è pulito e rispettoso delle norme igienico sanitarie: di diverso avviso chi vi presta la propria opera di volontariato, lottando nel tempo libero per tutelare i cani ospiti. Il canile convenzionato con la asl e gestito da un privato, riceve fondi e finanziamenti per il cibo e per le cure mediche agli animali: ma nessuno pare prestare attenzione a ciò che accade veramente all’interno della struttura.

Noi ci auguriamo che la struttura, dopo aver ricevuto anche segnalazioni sulla stampa nazionale e su portali web, possa essere maggiormente seguita affinché i fondi stanziati possano servire veramente per la tutela degli animali ospiti e non ci si debba trovare innanzi all’ennesimo esempio di cattiva gestione e malversazione a danno dei piccoli amici a quattro zampe.

Del resto, gli animali presenti in un canile pubblico sono formalmente di proprietà dell’amministrazione comunale e dunque della comunità, che di fatto sovvenziona le strutture: auspicando un generale giro di vite sui canili lager ed un controllo effettivo sul territorio, il nostro ultimo pensiero e duna carezza, vanno a tutti i cani presenti nei canili del nostro paese.

Commenta!

Offerte e promozioni pet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

CONTINUA A LEGGERE