Cani rubati a Roma, ecco dove finiscono

di Redazione Commenta

Importante indagine dell’associazione Aidaa (Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente) sulla misteriosa sparizione di cani di razza chihuahua, avvenuta nella città di Roma nel corso degli ultimi mesi. Dalle segnalazioni e dai rilevamenti Aidaa ha scoperto che buona parte dei cani sottratti alle famiglie finiva nel campo nomadi di Roma. Ma per quale motivo?

cani rubati

Pare che proprio qui ci sia il centro di raccolta e smistamento dei cani di razza rubati in tutto il Lazio: alcuni utilizzati per fare accattonaggio, altri invece da portare in Romania per rivenderli ad allevamenti abusivi, per la riproduzione. La maggior parte dei cani oggetto di furto infatti sarebbe di razza chihuahua, scelti giovani e ancora sfruttabili per la riproduzione, costretti a gravidanze continue e poi soppressi quando si ammalano o non sono più in grado di portare denaro.

Lorenzo Croce, presidente di Aidaa, ha fatto una richiesta di indagine alla procura della repubblica di Roma ed al comando dei carabinieri al fine di sgominare la banda criminosa che effettua i furti e procede allo smistamento degli amici a quattro zampe. Attenzione se avete dei chihuahua e vivete nella capitale, non lasciateli mai soli e non perdeteli mai di vista. Vi terremo aggiornati cari lettori in caso vi siano delle novità.

Fonte Aidaa

Foto credit Thinkstock

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>