10 cose curiose che forse non sapete sul vostro cane

di Piera Lombardi Commenta

Siamo davvero così sicuri di conoscere veramente il nostro beneamato Fido? Se possibile, trascorriamo più tempo con lui che con i bipedi nostri simili; eppure, quanti aspetti costitutivi della sua identità e della sua vita ignoriamo!

Ecco a voi elencate dieci cose curiose che forse non sapete sul vostro cane: piccole o grandi rivelazioni del suo mondo che ci permetteranno di conoscerlo e capirlo meglio.

 

Dieci cose curiose cane

 

 

 

 

  1. Senza macchia e senza paura: forse non tutti sanno che i dalmata nascono proprio così, immacolati! Crescendo si riempiono di ‘punti neri’, quegli stravaganti pois che li caratterizzano (tanto celebrati in film e cartoni tv), così come noi umani invecchiando ci cospargiamo  di ‘lenticchie’ sulla pelle.
  2. I cani sudano solo dalle zampe e l’unico modo che hanno per scaricare il calore accumulato è ansimare.
  3. Da attori innati e consumati  interpreti delle loro emozioni, dispongono di grandi capacità mimiche: i nostri amici a quattro zampe hanno cento espressioni facciali, la maggior parte delle quali realizzate grazie al fantasioso uso delle orecchie.
  4. I cani si avvalgono anche di dieci suoni vocali per non passare inosservati ed esprimere umori ed emozioni.
  5. Non hanno un’appendice e quindi non si rischia con loro un attacco di appendicite.
  6. Sono più di 350 le razze censite nel mondo.
  7. Diversamente da quel che si crede, i fedeli amici dell’uomo non vedono in bianco e nero; anzi distinguono tonalità di blu, giallo, verde e grigio.
  8. Se ci fosse un codice della strada canino, i cani potrebbero essere multati per eccesso di velocità: in piena salute percorrono fino a 19 miglia all’ora.
  9. Le loro orecchie funzionanti come radar intercettano la fonte di un suono in 6 centesimi di secondo.
  10. Sono diventati i migliori amici dell’uomo ‘appena’ 10 mila anni fa e sono stati tra i primi ad essere addomesticati tra gli animali di compagnia.

Fonte petinsurance

 

Foto credit Thinkstock

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>